Fleet World Honours 2014: ecco i nomi dei modelli premiati

 

Alla Royal Automobile Club di Londra, lo scorso 21 maggio, sono stati assegnati i Fleet World Honours 2014. Si tratta di un evento annuale di livello mondiale che riunisce produttori, fornitori di servizi e designer del settore automobilistico per premiare chi ha raggiunto il più alto livello possibile di eccellenza nel settore.

La giuria è composta dai giornalisti della rivista “Van Fleet World” (http://vanfleetworld.co.uk/) che hanno il compito di valutare i vari dati forniti dalle maggiori società di leasing e classificarli sulla gamma dei veicoli commerciali di tutti i produttori concorrenti.

 

L’edizione 2014 dei Fleet World Honours ha premiato una serie di veicoli in varie categorie. Il riconoscimento “Environment Award” è andato al Mitsubishi Outlander PHEV, al sistema BMW i è stato conferito l’Innovation Award, mentre quello del “Best Light Van” se lo sono aggiudicati, a pari merito, Fiat Fiorino, Peugeot Bipper e Citroën Nemo. Molti i riconoscimenti per Ford che si è aggiudicata rispettivamente il titolo di “Van Manufacturer of the Year”, “Best New Van”, “Best Medium Van”. Inoltre il Ford Transit Connect è stato nominato “Best Small Van”. Altri riconoscimenti prestigiosi sono andati a Skoda che ha vinto il “Most Improved Fleet Manufacturer” e alla Citroën C4 Cactus, premiata per il “Design of the Year Award”. Premiata anche Toyota che ha ricevuto un “Technology Award” per la Toyota Lexus hybrid drive e la Renault che, con la quarta generazione della Clio, è stata nominata “Best Small Car”.

A completare il quadro la VW Up che ha vinto per il terzo anno consecutivo il premio come “Best City Car”. Infine, altri riconoscimenti sono andati al Nissan Qashqai (“Best Crossover”), alla Vauxhall Insignia (“Best Upper Medium Car”) e al Range Rover Sport (miglior SUV). Tra le auto alte di gamma riconoscimento per la Mercedes-Benz S-Class (Best Luxury Car).

Qui l’intera lista dei modelli premiati: www.fleetworldhonours.co.uk/winners-2014/

 

 

 

 

 

*Questo servizio è a cura di Gennaro Speranza.