Volkswagen Polo: ecco la sesta generazione

Manca poco al debutto ufficiale sul mercato (previsto per fine ottobre) della nuova Volkswagen Polo, la piccola di Wolfsburg ora giunta alla sua sesta generazione.

Basata sulla piattaforma MQB-A0, la nuova Volkswagen Polo si presenta ora con un look più moderno e affinato e con una serie di accorgimenti estetici che si concentrano soprattutto sulla griglia del frontale e sui gruppi ottici anteriori. Le dimensioni sono accresciute: è più lunga di 8 cm rispetto al modello precedente, più bassa di 1 cm e più larga di 7 cm. Ciò significa che l’abitacolo è diventato più generoso e il bagagliaio può raggiungere la capacità di 351 litri, 71 più di prima.

A livello di soluzioni tecnologiche, oltre alle più recenti dotazioni di sicurezza attiva e passiva, debutta a bordo la strumentazione digitale con display da 10” chiamata Active Info Display che ora permette, volendo, di visualizzare la mappa del navigatore a schermo intero. Lo schermo al centro della consolle è invece disponibile in dimensione da 6 oppure da 8” ed è allineato al riquadro degli strumenti.

Per quanto riguarda gli allestimenti, la gamma italiana si compone dei classici Trendline, Comfortline e Highline. La gamma motori proposta per il marcato italiano sarà composta da tre benzina da un litro, tutti tre cilindri: due MPI (aspirati) da 65 o 75 cv e il turbo TSI da 95 CV. In arrivo verso fine anno è previsto anche il TGI da 90 cavalli con l’alimentazione a metano. Ulteriori alimentazioni, come i turbodiesel TDI di 1,6 litri da 80 e 95 cavalli e il 3 cilindri 1.0 TSI da 115 cavalli, sono invece attesi per l’inizio del 2018.