Viano (LeasePlan): “Con detrazione integrale dell’Iva e nuovi superammortamenti 150.000 immatricolazioni in più all’anno”

Dai dati diffusi oggi dal Ministero dei Trasporti emerge ancora una volta che il mercato dell’auto continua a ristagnare su livelli ben lontani dai valori ante-crisi e che a breve non si intravede la possibilità di una ripresa. Le remore all’acquisto di autovetture nell’attuale situazione non riguardano solo i privati ma anche le auto aziendali che in Italia subiscono una forte penalizzazione fiscale che ne rende l’acquisto e l’utilizzo molto più costosi che negli altri paesi europei.

Secondo Alberto Viano, amministratore delegato di LeasePlan Italia, azienda leader nel settore del noleggio a lungo termine, dovrebbe essere un’assoluta priorità del Governo adeguare la fiscalità sull’auto aziendale agli standard europei. E ciò essenzialmente per migliorare la competitività delle aziende italiane e rilanciare l’economia.

In attesa di questa riforma promessa da molti governi e da molti anni vi sono tuttavia due provvedimenti che dovrebbero essere adottati subito e che potrebbero dare una spinta la mercato dell’automobile stimabile in 150.000 immatricolazioni in più all’anno. Secondo Viano, il primo provvedimento che potrebbe generare 100.000 immatricolazioni in più all’anno, è l’introduzione dell’integrale detraibilità dell’IVA. Il secondo provvedimento è la reintroduzione dei superammortamenti per le autovetture utilizzate come beni strumentali che hanno dato in passato un contributo importante per ridurre il costo della mobilità aziendale e che potrebbero generare nel periodo di validità del provvedimento 50.000 immatricolazioni in più all’anno.