Veicoli commerciali: asset strategico per il noleggio, anche durante l’emergenza Covid

In questa lunga fase di emergenza il settore dei veicoli commerciali rappresenta un punto strategico dell’offerta di noleggio. Gli incentivi stabiliti dalla Legge di Bilancio 2021 hanno avuto un ruolo importante per il comparto. Ma il Fondo si è già esaurito, urge rifinanziamento. La testimonianza arriva da Furgone No Problem.

Il settore dei veicoli commerciali sta vivendo una stagione di importanti sfide e cambiamenti. La prima e più importante considerazione da fare è che il settore sta dimostrando una grande capacità di resilienza in questo delicato momento storico caratterizzato dalla pandemia.

Nel 2020 il comparto degli LCV si è dimostrato infatti uno dei motori dell’Italia colpita dal Covid: nonostante il trend delle immatricolazioni sia stato negativo, i cali sono più contenuti rispetto a quelli delle vetture. Merito soprattutto dei comparti merceologici, come ad esempio la grande distribuzione organizzata o i corrieri espressi, che non si sono fermati nemmeno nel periodo del lockdown.

veicoli commerciali

RITRATTO DI UN SETTORE IN TRASFORMAZIONE

In secondo luogo va anche rimarcato come il settore si trovi al centro di una grande trasformazione tecnologica, soprattutto per ciò che riguarda le alimentazioni: sta crescendo infatti in modo costante il numero di veicoli con motorizzazione alternativa (ibrido, elettrico o a metano).

Aumenta inoltre sempre di più la sicurezza a bordo, grazie all’introduzione sempre più diffusa di soluzioni tecnologiche avanzate. Vi è poi il boom dell’e-commerce, che non solo sta condizionando le esperienze di acquisto dei compratori di veicoli commerciali ma sta anche ridisegnando le filiere della logistica e delle spedizioni.

AUMENTA LA DOMANDA DI NOLEGGIO

Continua a crescere, poi, il numero delle aziende che decidono di noleggiare i veicoli commerciali. Il trend si nota sia per i noleggi a breve termine che per quelli a lungo termine e sono molti i fattori che hanno portato ad uno scenario di questo tipo. Di sicuro la scelta di noleggiare veicoli commerciali da parte delle aziende è legata alla possibilità di avere a disposizione un mezzo funzionale e sicuro, senza doversi preoccupare dei costi relativi all’assicurazione o alla manutenzione ordinaria e straordinaria del veicolo. Inoltre, non ci sono costi di gestione e non si deve affrontare la problematica relativa alla futura svalutazione del mezzo.

Nel panorama italiano, una delle più importanti realtà che offre il servizio di noleggio di veicoli commerciali è Furgone No Problem, società specializzata nel noleggio lungo termine furgoni e nella gestione delle flotte aziendali che, dal 2015 (anno della sua nascita come costola di Auto No Problem), mette a disposizione dei clienti un’ampia flotta di veicoli commerciali con cui poter svolgere diverse attività professionali.

URGE RIFINANZIAMENTO INCENTIVI

“Le conseguenze della pandemia si sono fatte sentire sul settore dei veicoli commerciali, come dimostra il calo delle immatricolazioni nel 2020 di circa il 15%”, spiega De Bortoli, amministratore di Furgone No Problem. “Tuttavia va detto che il comparto ha accusato di meno il colpo rispetto a quello delle autovetture (-27%). Del resto gran parte della mobilità e dell’economia viaggia ‘su gomma’. Il trasporto di generi alimentari nelle case degli italiani, ad esempio, avviene esclusivamente tramite gli LCV”.

“I risultati dei primi mesi di questo 2021 – continua De Bortoli – sono stati incoraggianti soprattutto per via degli acquisti effettuati con incentivo, grazie al Fondo introdotto dalla Legge di Bilancio, che pero è andato esaurito nel giro di pochissimo tempo. Da questo punto di vista gli incentivi governativi hanno e avranno un ruolo determinante per la ripresa del comparto, e per questo motivo un loro rifinanziamento in ottica più strutturale è sicuramente auspicabile”.

SINERGIE VIRTUOSE

Per quanto riguarda i trend di settore, secondo De Bortoli il futuro degli LCV passa da un maggior utilizzo dei mezzi a scapito del loro possesso, dalla sempre maggior diffusione di strumenti e tecnologie per la sicurezza dei driver e per il monitoraggio e l’efficientamento delle flotte e dalla transizione energetica verso alimentazioni green.

“I veicoli commerciali oggi rappresentano circa il 20% del nostro business”, conclude De Bortoli. “Il noleggio degli LCV è un tema cruciale per i clienti, che come sappiamo utilizzano questi mezzi per lavorare e, quindi, devono soddisfare le loro esigenze di mobilità oltra ad essere affidabili e sempre funzionanti. In questo contesto è decisamente importante ascoltare e analizzare molto attentamente le necessità dei clienti, così come è altrettanto importante avere strette collaborazioni sia con le case auto sia con gli allestitori, perché è proprio da loro che possiamo apprendere tutti le specifiche tecniche di come personalizzare un veicolo allestito”.

Leggi anche: Furgone No Problem: il Noleggio a Lungo Termine Furgoni su misura