Vanguard System propone “Vectore”

di Gennaro Speranza

Vanguard SystemIl settore delle flotte aziendali necessita più di altri di essere al passo coi tempi, sia sul piano della sicurezza sia su quello della logistica e della tecnologia di bordo. La telematica, ad esempio, può contribuire al raggiungimento di importanti obiettivi per questo comparto: dalla rapidità di intervento in caso di sinistro alla lettura dei consumi di carburante e dei chilometri percorsi, fino alla maggiore efficienza nella gestione delle risorse.

Roberto Farnè
Roberto Farnè, responsabile area tecnica di Vanguard System

Ne è convinto Roberto Farné, responsabile dell’area tecnica di Vanguard System, società attiva dal 2005 che si distingue per l’offerta di piattaforme tecnologiche innovative e per la realizzazione di Sistemi Informativi Aziendali.

 

Una soluzione integrata

“Per le aziende oggi sta diventando sempre più importante gestire bene la flotta dei propri veicoli – dice Farné –. Una flotta aziendale, infatti, non è solo un mezzo per garantire la mobilità alla propria forza lavoro, ma è anche uno strumento che fornisce all’impresa redditività operativa, specialmente grazie alle opportunità offerte dalla tecnologia. Ecco perché abbiamo sviluppato “Vectore”, una soluzione integrata web-based, facile e semplice da utilizzare, che permette una gestione del parco auto a 360°”. “Vectore – aggiunge Farné – ruota attorno a tre macro aree di business: gestione della flotta, controllo dei costi e tracciatura dei veicoli. Nella prima area ricade tutto quello che ha a che fare con il monitoraggio della flotta (assegnazione, pagamenti, manutenzioni, etc.). Nella gestione della flotta le novità tecnologiche possono giocare un ruolo di primo piano offrendo la migliore pianificazione e l’ottimizzazione delle risorse. Nel panorama delle aziende che lavorano in questo campo, interessante è la case history di Vanguard System, società che ha sviluppato la piattaforma tecnologica “Vectore”.Il software gestionale consente la prenotazione delle vetture, mentre le chiavi dei veicoli prenotati si trovano in appositi armadi elettronici che, in base allo status del dipendente e ai dati relativi ai tempi e alla distanza percorsa, rilasciano la chiave più consona per la mission da svolgere. Il sistema ha integrato anche la funzione di car sharing, cioè l’aggregazione di più missioni da parte di più utenti che vanno nello stesso luogo, in modo da razionalizzare i costi del carburante”.

 

Gestione della flotta, ma non solo

C’è poi la parte dedicata all’analisi dei costi. “In Vectore – prosegue Farné – sono disponibili tutte le informazioni relative ai costi elaborabili, con possibilità di analisi di eventuali scostamenti dal TCO tramite dettagliati report di valutazione”. Grande importanza, infine, riveste la tracciatura dei mezzi, ovvero la rilevazione in tempo reale del singolo mezzo o dell’intera flotta tramite gps. “Può sembrare uno strumento di controllo – continua Farné – ma in realtà si tratta di un’attività fondamentale perché consente non solo di identificare come le vetture sono distribuite su un determinato territorio, rendendone quindi efficiente la gestione, ma anche di aumentare le prestazioni generali di sicurezza dei driver grazie al sistema di diagnostica di bordo (OBD2)”. “Grazie a Vectore – conclude Farné – ci siamo interfacciati con molte realtà aziendali, tra cui alcune pubbliche amministrazioni e una società aeroportuale araba. Ma vogliamo continuare a crescere. Attualmente stiamo ampliando il sistema di ricezione in tempo reale delle informazioni del veicolo, oltre a portare avanti tutta la parte legata allo sviluppo delle prenotazioni tramite tablet e smartphone”.