Un momento di confronto: i premi per le flotte

di Giovanni Tortorici – Buyer Flotte Barilla

Anche le flotte aziendali hanno i loro premi: sono i Fleet Europe Awards, che nel 2010 sono arrivati alla quarta edizione. Questi riconoscimenti sono assegnati da un comitato costituito da rappresentanti di società di noleggio, di case automobilistiche, da specialisti del settore flotte, da fleet manager internazionali. Il comitato seleziona e studia i migliori “case history” a livello europeo.

“Con i Fleet Europe Awards le migliori esperienze nella gestione di flotte aziendali a livello europeo diventano protagoniste e sono portate all’attenzione di tutto il settore delle flotte aziendali. In questo modo è possibile condividere approcci ed informazioni per favorire una crescita comune”.
Ad affermarlo è Giovanni Tortorici, unico italiano nella giuria dei Fleet Europe Awards e già vincitore di un premio nell’edizione 2009
L’istituzione di un momento di confronto a livello internazionale tra chi si occupa della gestione di flotte aziendali nasce dalla necessità avvertita dagli operatori del settore di un approccio veramente internazionale e di una formazione approfondita. L’esperienza porta ad asserire che il popolo dei gestori internazionali di flotte ha chiaro bisogno di un approccio specifico e di informazioni specialistiche, per comprendere al meglio le necessità specifiche di ciascun mercato e poter di conseguenza prendere le decisioni più  opportune per ogni paese.

Creare un network
Lo scopo principale di queste manifestazioni è quello di creare un network per condividere esperienze e soluzioni, network che segnali le necessità del mercato ai players del settore, in modo da migliorare la reattività del sistema flotte. La coscienza che la gestione della flotta aziendale non può essere ridotta alla car policy, oppure alla semplice car list, locali o globali che siano, è ormai  un dato consolidato in alcune nazioni europee, dove si percepisce che il futuro è dato dalla sinergia di diverse categorie come il business travel, il fleet management e l’uso di tecnologie che aiutino a viaggiare meno fisicamente e più virtualmente come la telepresence ed il telelavoro. Non è un caso che esista già a livello europeo l’ European Travel Buyer Award che si interseca con il mondo del Fleet Management e che non sia difficile ritrovare Fleet Manager internazionali, specialmente nei paesi nord europei, che concorrano per i riconoscimenti del business travel. Ritornando al settore flotte, si  potrebbe ipotizzare per il futuro la creazione di un forum di fleet manager italiani con esperienza internazionale che siano disposti a fornire consulenze, idee ed a condividere le proprie esperienze, ottenendo in cambio informazioni ed approcci utilizzati dai colleghi che possono già aver affrontato problematiche simili ed ottenuto risultati positivi: insieme si può crescere prima e meglio.

I premi del 2010

International Fleet Manager of the Year:
Bruce MacLaren, Global Auto Program Manager di Microsoft

International Fleet Green Award:
Kimmo Kunnas, responsabile Fleet & Travel di Nokia Siemens Network

International Fleet Safety Award:
Janos Kis, Fleet Support Manager di Coca-Cola Hellenic

International Fleet Mobility Award:
Alain Duez, Fleet Global Category Manager di Accenture

International Innovation Award per i Fleet Manager:
Virginie Vast Fleet Global Category Manager di Vodafone

International Innovation Award for the Fleet Industry:
Arval per ‘Arval Analytics’

Fleet Europe Hall of  Fame Award:
Tony Elliott, Direttore Europeo Sales & Consulting di ARI Strategic Services Group

Lascia un commento