Tornano ad aumentare le emissioni di CO2 da benzina e gasolio: +1,4% a marzo

A marzo in Italia le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione sono aumentate di 114.789 tonnellate rispetto allo stesso mese del 2016. Tale crescita, che emerge da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro, corrisponde ad un aumento percentuale dell’1,4%. Il consuntivo del primo trimestre del 2017 si chiude con un calo delle emissioni di CO2 di 182.724 tonnellate (e cioè dello 0,8%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Considerando i dati relativi ai due carburanti separatamente, però, si possono riscontrare tendenze differenti nel corso dei primi tre mesi del 2017. Le emissioni derivate da benzina, infatti, sono calate in tutti e tre i mesi, ed il risultato è che nel primo trimestre la diminuzione è stata di 220.248 tonnellate, che corrispondono al 3,9% in meno rispetto al 2016. Le emissioni derivate da gasolio, invece, sono aumentate a gennaio, poi sono calate a febbraio e sono di nuovo cresciute a marzo. L’interazione di questi tre dati ha prodotto nel primo trimestre 2017 un lieve aumento sul primo trimestre 2016, aumento che è stato di 37.524 tonnellate (+0,2%). Il saldo finale relativo ai dati di benzina e gasolio vede, come detto, un calo di 182.724 tonnellate (e cioè dello 0,8%) nel primo trimestre 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016.