Advertisement

TomTom Telematics: 5 consigli per migliorare l’efficienza delle flotte durante l’estate

Estate, tempo di relax e pausa dal lavoro. Non per tutti, però. Chi si occupa di trasporti, ad esempio, deve organizzare le consegne affrontando situazioni di traffico da bollino rosso, personale ridotto e temperature torride. A questo proposito TomTom Telematics fornisce 5 consigli che possono aiutare driver e fleet manager a migliorare l’efficienza della flotta durante l’estate.

1. Conoscere la situazione del traffico
Il traffico influisce sul 24% di tutto il tempo passato alla guida ed è la principale causa di ritardo (93% dei casi) agli appuntamenti. Conoscere la situazione del traffico, secondo TomTom, permette di scegliere il giusto percorso per raggiungere il cliente in tempi più brevi e avvisarlo preventivamente in caso di ritardo.  
2. Avere a disposizione il tempo di stimato di percorrenza
A causa della riduzione del personale nel periodo delle vacanze, è indispensabile ottimizzare gli sforzi della forza lavoro attiva sul campo. Avere a disposizione il tempo stimato di percorrenza, permette di pianificare in tempo reale le consegne, inviando la persona più adatta e che può raggiungere il cliente nel minor tempo possibile.
3. Avere a disposizione uno strumento in grado di fornire alert predittivi sul percorso
Sempre a causa del personale ridotto, i driver si trovano spesso a percorrere tratti di strada differenti da quelli abituali. Ciò può comportare una guida meno rilassata. Per questo motivo è importante disporre di strumenti in grado di fornire alert predittivi sul percorso (es. suggerire quando togliere il piede sull’acceleratore in prossimità di uno svincolo), che aiutano a “leggere” potenziali situazioni di pericolo e a guidare in maniera più efficiente e sicura.
4. Prestare attenzione ai pneumatici
È sempre consigliabile circolare con pneumatici idonei al periodo stagionale. Utilizzare gomme invernali durante il periodo estivo, ed esempio, può causare un calo delle prestazioni generali di sicurezza quali tenuta di strada e frenata, nonché un’accentuata usura del battistrada dovuta al fondo stradale molto caldo.
5. Monitorare il corretto comportamento al volante
Prestare attenzione al corretto comportamento al volante può aiutare l’azienda a migliorare l’efficienza della flotta. Ad esempio, mantenere in funzionamento con motore accesso l’impianto di condizionamento durante le soste aumenta sensibilmente i consumi di carburante e può far scattare multe anche salate (art. 157 al comma 7-bis del Codice della Strada). Laddove possibile, parcheggiare i veicoli all’ombra e aprire i finestrini qualche minuto prima della partenza aiuta a mettersi in viaggio in un abitacolo non troppo caldo.