Da Telepass Fleet un’offerta sempre più ricca

Articolo sponsorizzato

Si avvicina al compimento dei quattro anni di età Telepass Fleet, il servizio di Telepass nato nel luglio 2015 con l’obiettivo di semplificare la gestione della mobilità delle flotte aziendali. Ad oggi sono quasi 100.000 i dispositivi Telepass Fleet in circolazione e l’offerta con la quale Telepass si rivolge al target Business e Corporate continuerà ad arricchirsi nel corso del 2019.

Novità nel Telepass per le flotte

Telepass Fleet integra il sistema di pagamento Telepass con un software gestionale, fruibile tramite un portale web e un’app dedicati, che consente di monitorare e gestire in modo semplice e veloce le spese relative agli spostamenti di natura aziendale, distinguendoli da quelli effettuati dal driver a titolo personale.

Nato per essere installato su tutte le tipologie di auto della flotta aziendale: auto in pool, auto ad uso strumentale immatricolate come “autocarro” e quelle ad uso promiscuo assegnate ai driver, con le opzioni Company, Company Light e Dual, il servizio offre all’azienda la possibilità di ricevere un’unica fattura per tutte le transazioni effettuate dai driver con il dettaglio di quanto è aziendale e quanto è privato, oppure con l’opzione Dual, consente di ricevere fatture e addebiti separati tra azienda ed utilizzatore: tramite il portale o l’app Telepass Fleet, il driver classifica infatti come “private” o “aziendali” le spese sostenute con il dispositivo Telepass, consentendo in questo modo l’addebito delle spese di viaggio personali direttamente sul suo conto corrente. L’azienda può detrarre in tal modo il 100% dell’Iva su tutti i pedaggi fatturati come aziendali.

 

Non solo pedaggi autostradali

Anche se è naturale associare la scatoletta grigia appesa al parabrezza dell’auto al pagamento del pedaggio autostradale, sono in realtà molti – e in continua espansione – i servizi di mobilità che è possibile pagare con addebito diretto e in via posticipata sul conto Telepass Fleet. In particolare con Telepass è possibile entrare ed uscire dagli oltre 150 parcheggi convenzionati presenti nelle principali città italiane (centro città, stazioni, aeroporti, fiere) e si paga l’accesso all’Area C di Milano attivando gratuitamente il servizio sulle targhe desiderate direttamente dal portale Telepass Fleet. Inoltre, scaricando l’app gratuita Telepass Pay, è possibile pagare la sosta sulle strisce blu delle principali città italiane e acquistare e ritirare il biglietto per il traghettamento sullo Stretto di Messina senza passare dalla biglietteria, semplicemente utilizzando la pista Telepass dedicata.

Vantaggi, sconti e agevolazioni per azienda e driver

I vantaggi per aziende e driver, dunque, sono molteplici e non riguardano solo la velocità e la comodità nel pagamento dei vari servizi di mobilità. Le aziende, infatti, possono beneficiare del recupero dell’Iva fino al 100% anche per le auto ad uso promiscuo, ottenere saving sui costi operativi grazie alla semplificazione della gestione delle note spese, dei contratti, del monitoraggio dei costi della mobilità aziendale, nonché di un customer care e account manager dedicati. Per i clienti Fleet sono inoltre previsti sconti esclusivi: fino al 46% sulla sosta nei parcheggi Multipiano BCDE, P Executive T1 e T3 dell’aeroporto di Roma Fiumicino, del 10% sull’acquisto del biglietto del traghetto sullo Stretto di Messina con Caronte&Tourist e sui corsi di Guida Sicura di ACI Vallelunga.

Non sono da trascurare infine i vantaggi per i driver, che oltre alla semplificazione delle attività di gestione della nota spese e al mancato anticipo delle somme di denaro, scegliendo l’opzione Dual potranno usufruire degli sconti sull’acquisto di beni e servizi erogati dai partner Telepass Premium, nonché della possibilità di abbinare al Telepass aziendale una seconda targa privata. Inoltre, Telepass sta arricchendo la Piattaforma Fleet con i nuovi servizi di gestione e pagamento delle multe e dei lavaggi delle auto in flotta.

Per dettagli ulteriori sul servizio visitate Telepass Fleet.