Targa Telematics fa crescere il suo hub di Ricerca e sviluppo

La tech company italiana prevede di assumere oltre 60 tra ingegneri, sviluppatori e data scientist nei prossimi tre anni, raddoppiando l’organico del suo centro di Treviso

Nicola De Mattia, CEO Targa Telematics

Targa Telematics, la tech company italiana specializzata nello sviluppo di soluzioni digitali nel campo della telematica, vuole crescere e per questo intende raddoppiare l’organico del proprio hub di Ricerca & Sviluppo di Treviso, che al momento conta su una squadra di circa 50 professionisti intenti nella sperimentazione e nel perfezionamento delle soluzioni di ultima generazione per la smart-mobility e l’Internet of Things.

SESSANTA ASSUNZIONI IN TRE ANNI

L’hub di R&S di Treviso, ambiente giovane e dinamico, ha permesso a Targa Telematics di raggiungere l’attuale posizionamento distintivo nel campo dell’innovazione tecnologia, grazie anche agli investimenti che la società dispone di anno in anno ricerca e cybersecurity. Targa Telematics prevede di assumere oltre 60 tra ingegneri, sviluppatori e data scientist nei prossimi tre anni, raddoppiando così l’organico del suo centro di Treviso.

Targa Telematics, che ha il proprio quartier generale a Treviso e una sede a Torino, nel 2020 ha registrato ricavi per circa 40 milioni di euro, conta 130 dipendenti e 950 clienti. 

Il dipartimento opera attraverso la metodologia di lavoro Agile, che prevede una serie di approcci vincenti nel campo della Ricerca & Sviluppo e della crescita professionale, come la formazione di piccoli gruppi polifunzionali e auto-organizzati, lo sviluppo incrementale dei progetti, oltre al coinvolgimento diretto e continuo del cliente nel processo di realizzazione della soluzione tecnologica.