Skoda, tante novità elettriche all’orizzonte

C’è un orizzonte “elettrico” nel futuro della mobilità di Škoda. Il marchio boemo ha annunciato infatti la presentazione al prossimo Salone di Ginevra del concept Vision iV, il primo modello basato sulla piattaforma Modular Electric Drive Kit (MEB) che segnerà di fatto l’ingresso di Škoda nel mercato delle auto elettriche a partire già dal 2019.

Il concept che sarà svelato a Ginevra è un crossover quattro porte coupé, caratterizzato a livello di design da cerci in lega da 22’’, parafanghi pronunciati, linea fluente del tetto e una fiancata segnata dalla caratteristica “linea a tornado”. Spiccano anche la fascia orizzontale di luci nella parte superiore della calandra e le prese d’aria frontali, che enfatizzano l’aspetto sportivo dell’auto.

Il retro della vettura appare muscoloso ed è arricchito da spoiler aerodinamici e da gruppi ottici posteriori cristallini con tecnologia LED, che ripropongono in modo nuovo la forma a C tipica della casa boema. Completa la dinamicità cromatica del posteriore, la Škoda con le lettere illuminate di rosso.

Il 2019 segna dunque per Škoda l’ingresso nell’era dell’elettromobilità. Oltre alla presentazione del concept Vision iV, il marchio del gruppo Volkswagen svelerà nel corso di quest’anno anche la Superb Phev con motorizzazione plug-in ibrida e la versione a batteria della compatta Citigo. Nel 2020, poi, seguiranno i primi veicoli basati sulla piattaforma MEB. Nei prossimi quattro anni Škoda ha annunciato che investirà circa due miliardi di euro in sistemi di mobilità alternativi e in nuovi servizi di mobilità. Entro il 2022 saranno introdotti sul mercato più di 10 modelli elettrificati a firma Škoda.