Skoda presenta Kamiq, il suo primo city Suv compatto

A partire dal nome, che in lingua Inuit significa “qualcosa che ti calza a pennello”, ciò che più colpisce della nuova Skoda Kamiq è la grande adattabilità, che la rende una vettura completamente a suo agio in ogni situazione di guida.

Realizzato sulla piattaforma MQB, questo nuovo modello si inserisce nella linea dei Suv Skoda ampliandola al segmento B-SUV, che vale oggi il 22,4% del mercato.

E’ dotata di importanti novità in termini di sicurezza ed Adas: da segnalare il Side Assistant (con copertura radar fino a 70 metri dal veicolo), la frenata automatica con il riconoscimento del pedone, il Lane Assist e il rilevamento stanchezza del conducente.

Guarda il video: Skoda presenta Kamiq, il suo primo city Suv compatto

Nell’interessante dotazione di motori, che vanta motori a benzina e diesel, un posto speciale lo merita il 1.0 G-TEC da 90 cavalli, il primo propulsore a metano adottato da un Suv Skoda. Svariate sono le possibilità di personalizzazione degli interni, che sono morbidi e rifiniti e rendono l’esperienza a bordo piacevole e lussuosa.

I sistemi Bolero e Amundsen appartengono alla terza generazione di infotainment del Gruppo Volkswagen e offrono schermi da 8 e 9,2 pollici, nonché, a richiesta, un impianto audio Skoda con dieci altoparlanti. Questo modello è dotato di una scheda eSIM LTE integrata per rimanere sempre connessi e aggiornati.