Skoda Fabia Wagon: il fascino della sostanza

di Gianni Antoniella

skoda-fabia-wagon-il-fascino-della-sostanza-1Compatta ma spaziosa, consuma poco, ma con il turbodiesel tre cilindri è pure brillante: la rinnovata Wagon boema punta con decisione al mercato flotte grazie a costi di gestione contenuti e ad un allestimento dedicato.Furba e pratica, la nuova Fabia Wagon declina alla perfezione le caratteristiche di tutte le Skoda: praticità e comfort. La rinnovata station wagon compatta ceca, lanciata a fine marzo, è un’auto razionale, che però non rinuncia a una spruzzata di eleganza. Anzi, questa nuova versione della familiare boema incrementa il proprio charme con una ricerca stilistica più attenta. Linee nuove, richiami alle cugine Volkswagen Polo e Audi A1 si incontrano alla parte anteriore. Ma poi, dal montante centrale in poi, la Fabia Wagon si riprende in pieno la propria autonomia per sviluppare un discorso stilistico distintivo.

 

skoda-fabia-wagon-il-fascino-della-sostanza-2

Cresce (poco) fuori e dentro

Questa familiare si propone, rispetto al passato, con leggeri incrementi dimensionali esterni (1 centimetro in più di lunghezza, 9 in più di larghezza e i 5 millimetri in più di passo, mentre è più bassa di poco più di 3 cm) che si percepiscono nell’accresciuta abitabilità. Ci sono 8 mm in più in lunghezza a disposizione di chi  è a bordo di questa Wagon e poi la Fabia è più larga davanti (con una crescita di 2,1 cm a livello dei gomiti) e anche dietro lo spazio è aumentato sia pure di un’inezia (2 mm). Insomma, più comfort con la possibilità di avere, in opzione, il tetto completamente in cristallo (740 euro per l’entry level Active, 710 per gli altri due livelli Ambition e Style). Ma soprattutto c’è tanto spazio nel bagagliaio che è enorme e regolare, con un doppio fondo che, spostandolo, può rendere il piano di carico privo di scalini e quindi meglio sfruttabile (la capacità va da 530 a 1.395 l). La capacità va da 530 litri a 1.395. In lunghezza il vano bagagli, quando si viaggia in cinque, misura quasi 96 centimetri e altrettanti sono quelli in larghezza. Misure importanti per un modello che comunque fa della compattezza delle dimensioni esterne un atout: la lunghezza è di 4,27 metri.

 

skoda-fabia-wagon-il-fascino-della-sostanza-3Nata per le flotte

La wagon boema è quasi unica in Italia ed è facile pensare che questo particolare segmento, che vale circa diecimila vetture l’anno, vedrà la Fabia protagonista assoluta. “Cercheremo di incrementare la nostra quota di mercato – ci ha raccontato Francesco Cimmino, direttore di Skoda Italia – e con questa nuova Fabia Wagon siamo convinti di avere un prodotto più che valido, tale da consolidare la nostra presenza in Italia”. Non solo, ma Cimmino punta con grande sicurezza sul mercato flotte: “Questa Fabia è una vettura perfetta per una clientela business. Pensiamo che le quote di mercato si divideranno in un 30% per i privati e il resto sarà per il mercato flotte inteso sia in senso stretto sia riferendoci alle partite Iva che acquisteranno questa vettura che avrà allestimenti specifici oltre ai tre del listino”. La forchetta dei prezzi va da un minimo di 13.250 per la Active 1.0 a benzina a un massimo di 21.430 euro per la turbodiesel 1.4 90 cv in allestimento Style (il top di gamma) con cambio automatico DSG. Per quanto riguarda la clientela “business”, Skoda Italia ha deciso di proporre un allestimento dedicato alle flotte chiamato Executive. La base è costituita dal livello Ambition (quello intermedio) con l’aggiunta di una serie di opzioni dedicate a questa particolare utenza.

 

skoda-fabia-wagon-il-fascino-della-sostanza-schedaUn nuovo turbodiesel

I motori della nuova Fabia Wagon sono quelli della produzione più recente della Volkswagen e sono tutti Euro 6. Nella divisione di quote, in Skoda prevedono che le famiglie acquisteranno la versione con il tre cilindri a benzina da un litro con 75 CV. Per le flotte il motore “centrale” sarà il turbodiesel a tre cilindri 1.4 da 90 CV (a gasolio, sempre con il 3 cilindri 1.4, c’è anche le versione con 105 CV). Su strada la Fabia 1.0 è una wagon sincera che punta sul risparmio. Auto da famiglia, ha un assetto confortevole, ma non eccessivamente morbido. La tre cilindri turbodiesel ha sicuramente spunti più convincenti. Se la si sceglie accoppiata con il cambio automatico a doppia frizione DSG a sette rapporti, allora la grinta del tre cilindri esce amplificata e in certe occasioni bisogna controllare la coppia (230 Nm tra 1.750 e 2.500 giri) che tende a essere scaricata con veemenza. Buona stradista, il punto forte di quest’auto è l’equilibrio dell’assetto. L’avantreno si inserisce con grande facilità in curva e il retrotreno segue docile, merito della piattaforma Mqb, la stessa della Octavia e della Golf, sulla quale nuova Fabia è costruita. Ottimi i consumi con rilevazioni strumentali (di bordo) che riportavano al termine della nostra prova una media di 5,1 litri per 100 km (19,6 km/litro)! A nostro avviso, però, il miglior compromesso (prestazioni/comfort/consumo) sulla Fabia Wagon lo si ha con il quattro cilindri turbo 1.2 a benzina da 90 cv. È un motore equilibrato capace di spinte generose e di allunghi da stradista di razza. In più il rumore meccanico quasi scompare e anche questo contribuisce al benessere a bordo. Il consumo: 16,4 km con un litro!

 

skoda-fabia-wagon-il-fascino-della-sostanza-4Superconnettività

Ultima occhiata alla connettività. Mutuato dalla VW, la nuova Skoda è dotata del sistema di infotainment modulare e anche del sistema MirrorLink che consente di utilizzare alcune applicazioni dello smartphone direttamente sul display (tipo touch) di bordo. In altre parole si può connettere il telefonino alla vettura e il sistema residente dialoga con facilità sia con iPhone sia con gli apparecchi che adottano Android. E poi ci sono una serie di app, sviluppate per controllare la Fabia: consumi, medie di percorrenza, stile di guida, tutto è monitorato da queste applicazioni (da scaricare gratuitamente) con cui si registrano le informazioni che potranno servire a razionalizzare al meglio l’uso della vettura (e a migliorare lo stile di guida).