SIFÀ fornisce le nuove Xev Yoyo a Enjoy, il car sharing di Eni

La flotta del servizio di mobilità condivisa del Cane a sei zampe si arricchisce con l’introduzione di 100 nuovissime city car totalmente elettriche

È iniziata da Torino una nuova fase della mobilità condivisa di Enjoy, il car sharing di Eni, la cui flotta diventa anche elettrica grazie all’introduzione delle nuovissime Xev Yoyo, le city car 100% full electric fornite da SIFÀ, Società Italiana Flotte Aziendali. Tramite l’app Enjoy si potranno noleggiare 100 nuovissime Xev Yoyo verde lime fornite da SIFÀ, che andranno a implementare la flotta Enjoy composta già da 300 veicoli tra auto e cargo.

NOLEGGIO SENZA LIMITI

Questa iniziativa ha preso vita grazie alla collaborazione tra Eni e Xev – casa automobilistica fondata a Torino nel 2018 – che associa i vantaggi della mobilità elettrica in città alla comodità del car sharing free floating, che consente di avviare e terminare i noleggi in qualsiasi luogo all’interno dell’area di copertura Enjoy, senza punti predefiniti di prelievo o riconsegna.

Il potenziamento della flotta di Enjoy attraverso 100 nuovi veicoli elettrici conferma l’obiettivo della città di Torino di ridurre le emissioni di CO2 attraverso la diminuzione della circolazione di mezzi privati e l’incentivo all’utilizzo di mezzi pubblici o in condivisione per dare spazio a un tipo di mobilità più intelligente, responsabile e interconnessa.

“PER UNA MOBILITÀ MODERNA E SOSTENIBILE”

“Siamo davvero entusiasti di intraprendere questo nuovo percorso di collaborazione con Eni e Xev Per SIFÀ mettere a disposizione prodotti e servizi che supportino lo sviluppo di una mobilità più sostenibile è un obiettivo di primaria importanza su cui tutta l’azienda sta lavorando con grande impegno, in coerenza con i valori del nostro progetto strategico Circular Mobility – ha spiegato l’Ad di SIFÀ, Paolo Ghinolfi, il quale commenta così il sostegno dell’Azienda all’iniziativa – L’implementazione di 100 city car elettriche nell’ambito del servizio di car sharing Enjoy conferma come la collaborazione tra diversi rappresentanti della filiera automotive sia la chiave vincente per costruire, in una visione di sistema, una mobilità sempre più moderna e sostenibile in nome della tutela dell’ambiente e dell’intera comunità”.