SIFÀ e BPER Banca presentano i dati dell’Osservatorio E-MOBILITY 2021

Dalla rilevazione condotta da Nomisma emerge che nei prossimi mesi il 7% delle imprese noleggerà a lungo termine veicoli elettrici o ibridi

Il Convegno Nazionale “CIRCULAR MOBILITY – Il ciclo della mobilità sostenibile tra Pubblico e Privato”, organizzato da SIFÀ, Società Italiana Flotte Aziendali, e BPER Banca ha rappresentato un’occasione per un confronto sul nuovo modello di mobilità circolare, lanciato per la prima volta nel 2019 all’interno del primo convegno dedicato alla Circular Mobility, occasione nella quale sono state presentate in anteprima da Nomisma tre importanti ricerche, nell’ambito dell’Osservatorio sulla E-MOBILITY 2021.

L’indagine, condotta con il sostegno di SIFÀ e BPER Banca, si propone come strumento per il monitoraggio continuativo della mobilità smart, sostenibile ed elettrica, con lo scopo di valutare le dinamiche di un mercato in profonda trasformazione e fonda la propria attività sull’attivazione di un sistema di rilevazioni dirette su tre target d’interesse: consumatori, imprese ed enti locali.

L’OSSERVATORIO E-MOBILITY

L’indagine, condotta con il sostegno di SIFÀ e BPER Banca, si propone come strumento per il monitoraggio continuativo della mobilità smart, sostenibile ed elettrica, con lo scopo di valutare le dinamiche di un mercato in profonda trasformazione e fonda la propria attività sull’attivazione di un sistema di rilevazioni dirette su tre target d’interesse: consumatori, imprese ed enti locali.

IL 14% DELLE IMPRESE HA ALMENO UN’AUTO IBRIDA O ELETTRICA

L’analisi relativa al mondo delle imprese – in particolare del settore della meccanica – ha messo in luce che 7 aziende su 10 sono dotate di un parco auto: di queste l’89% ha in dotazione fino a 5 veicoli. Il 14% delle imprese con un parco auto può usufruire di almeno un’auto ibrida o elettrica. Il green, inoltre, non è solo automobili: il 4% delle imprese del settore della meccanica, infatti, ha in dotazione anche veicoli (non auto) ibridi o elettrici. Nei prossimi 12 mesi il 14% delle imprese con alta probabilità acquisterà, anche in leasing, veicoli elettrici o ibridi, mentre il 7% li prenderà a Noleggio Lungo Termine e il 9% ne usufruirà grazie alla formula del noleggio occasionale

LA TRANSIZIONE GREEN NEGLI ENTI LOCALI

La transizione green interessa anche gli enti locali, il 54% dei comuni che hanno partecipato alla survey hanno infatti nel proprio parco auto veicoli elettrici o ibridi. Nel prossimo triennio 6 enti su 10 rinnoveranno il parco auto parzialmente o totalmente.

Ma perché orientare la scelta verso veicoli elettrici o ibridi? Nel valutare le proprie politiche di inserimento di nuovi veicoli, 5 enti su 10 valutano soluzioni green per ridurre l’inquinamento e 2 su 10 optano per questa opzione grazie anche alla presenza di incentivi e detrazioni, elemento che vede raddoppiare la propria importanza nel 2021 rispetto al 2020.