Siemens: obiettivo 1.500 auto elettriche in flotta

di Ermanno Molinari

Un’app dedicata, maggior accesso alle auto con sistemi di guida ecocompatibili e ulteriori incentivi all’utilizzo dei veicoli elettrici. Sono questi gli strumenti messi in campo da Siemens per dare una decisa impronta elettrica alla sua flotta

Attraverso i loro investimenti in mobilità e l’influenza su milioni di dipendenti e di clienti in tutto il mondo, le aziende hanno un ruolo cruciale nella transizione alla mobilità elettrica, promuovendone anche la diffusione di massa e rendendo i veicoli elettrici più accessibili per tutti. Proprio questo è l’obiettivo di EV 100, un’iniziativa globale che riunisce oltre cento eminenti realtà aziendali appartenenti non solo al settore della mobilità ma anche a molti altri settori merceologici, tutte impegnate ad accelerare e a rendere la transizione elettrica una scelta sempre più diffusa entro il 2030.

Nell’ambito di EV100, Siemens AG (la nota multinazionale tedesca attiva nei settori delle tecnologie, della mobilità e dei servizi e presente in 200 Paesi nel mondo) si prefigge l’obiettivo strategico della completa conversione elettrica della propria flotta di 1.500 veicoli (il 50% dei quali attualmente già costituito da veicoli elettrici ed ibridi) per i propri dirigenti.

UNA NUOVA APP

La scelta di Siemens all’insegna della sostenibilità e della flessibilità non comporta solo cambiamenti nelle modalità di procurement dei nuovi mezzi, bensì implica anche importanti scelte organizzative e innovativi supporti tecnologici digitali. A partire da una nuova App che consentirà ai dirigenti di cambiare le auto aziendali in modo flessibile in qualsiasi momento in base alle loro specifiche esigenze.

Attualmente in fase pilota in Germania, l’iniziativa di Siemens sarà estesa anche ad altri Paesi a partire dal gennaio 2022; l’obiettivo è quello di fornire ai dipendenti un maggiore accesso alle auto con sistemi di guida ecocompatibili e quindi dare loro un ulteriore incentivo all’utilizzo dei veicoli elettrici. Come si diceva, l’organizzazione della flotta di Siemens sarà anche più flessibile e sostenibile poiché i dipendenti in base alla nuova App potranno scegliere il tipo di veicolo elettrico che desiderano in base alle loro esigenze.

UN FUTURO A IMPATTO ZERO

“Quando si tratta di raggiungere un futuro a impatto climatico zero – ha dichiarato Thorsten Eicke, responsabile della gestione della mobilità globale di Siemens – le soluzioni innovative sono uno dei principali fattori di successo. Il nostro nuovo modello di gestione della flotta e la nostra App si adattano perfettamente alla nostra strategia finalizzata a ottenere un impulso decisivo nell’uso di veicoli elettrici e ibridi e a completare la transizione entro il 2030″. Oltre alla flotta, Siemens si pone l’obiettivo che anche le proprie attività commerciali diventino “carbon neutral” entro il 2030.

Ed in questo senso il nuovo modello di gestione della flotta dovrebbe dare un contributo importante. L’accelerazione alla mobilità elettrica deve poi inderogabilmente poter contare sull’aumento delle stazioni di ricarica nelle sedi Siemens e sulla progressiva riduzione del periodo di durata dei contratti di leasing/noleggio.

INCENTIVI PER IL CAMBIAMENTO

Le sedi dell’azienda in Germania vantano attualmente circa 450 stazioni di ricarica, a queste se ne aggiungeranno altre 260 entro l’estate del 2022. Per la sua infrastruttura di ricarica, Siemens si affida alla propria tecnologia e alle soluzioni infrastrutturali di Smart Infrastructure Distribution Systems. Con la carta di ricarica Siemens Smart Infrastructure, i dipendenti possono accedere ad oltre 40.000 stazioni di ricarica nella rete di ricarica pubblica tedesca.

Tornando al tema della maggiore flessibilità del nuovo modello di gestione della flotta Siemens: la durata dei contratti di leasing/ noleggio sarà ridotta ad un solo anno e i dipendenti potranno cambiare veicolo in qualsiasi momento. Il costo dei contratti di leasing/noleggio varierà in base alle emissioni di CO2 dei veicoli selezionati. Inoltre, i dirigenti Siemens riceveranno incentivi sotto forma di maggiori indennità forfettarie di trasporto.