Sicurezza stradale: nel 2017 calano gli incidenti, ma aumentano le vittime

Aumenta il numero di vittime sulle strade ma diminuiscono gli incidenti. È questo il quadro emerso dal recente rapporto Aci-Istat sulla situazione delle strade italiane nel 2017. 

Nel dettaglio, il numero di vittime è passato a 3.378 contro i 3.283 del 2016 (+2,9%), mentre gli incidenti registrati sono stati 174.933, in calo dello 0,5% rispetto ai 175.791 dello scorso anno. In calo sono anche i feriti (246.750 nel 2017, contro i 249.175 nel 2016: -1%). Resta stabile il numero di feriti gravi (circa 17.000), mentre crescono i costi sociali, stimati in 19,3 miliardi di euro (1,1% del PIL nazionale).

 

 

“Rispetto allo scorso anno registriamo, purtroppo, un aumento delle vittime sulle nostre strade”, ha dichiarato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci, sottolineando che questa tendenza è frutto anche di un aumento delle immatricolazioni e del numero di chilometri percorsi, dopo la flessione registrata nel 2016. “La rete viaria nazionale è davvero vasta, in molti casi obsoleta, non aggiornata nei sistemi di sicurezza passiva quali guard-rail, asfalto e aree di sosta. Mi auguro che a breve venga avviato un piano strategico di riordino dell’intero sistema infrastrutturale, nelle città così come per le grandi arterie”.