Seminari, workshop e premi per i fleet manager

imageA Company Car Drive 2013 sono previsti, oltre alle prove delle autovetture portate dalle Case auto, anche convegni e workshop su alcune delle principali tematiche per il mondo dell’auto aziendale e in particolare: le novità fiscali per la gestione delle flotte, il rapporto tra sicurezza e salute dei conducenti di auto aziendali, il controllo dei costi della flotta, la gestione dei pneumatici e le nuove frontiere della gestione della mobilità aziendale (gestione che viene vista sempre più in un’ottica integrata che comprende gli spostamenti casa lavoro, l’utilizzo delle auto aziendali e i viaggi aziendali con mezzi diversi dell’auto).
Ecco l’elenco completo di convegni e workshop.

17 aprile, ore 10:00-11:30
“Sicurezza delle flotte e salute dei driver aziendali”
Il miglioramento della sicurezza della flotta e dei conducenti aziendali è tra le principali priorità delle imprese e dei fleet manager. Da questo punto di vista, notevoli progressi sono stati possibili grazie all’innovazione tecnologica, che ha migliorato la sicurezza passiva ed attiva dei veicoli, ma molti benefici sono derivati anche in virtù degli specifici interventi delle imprese e delle società di noleggio attraverso iniziative di guida sicura rivolte ai driver aziendali. Un importante contributo viene poi anche da una recente sperimentazione sulla tutela della salute e la sicurezza dei conducenti aziendali svolta da un’equipe di Medicina del Lavoro dell’Università degli Studi di Bologna. L’obbiettivo, attraverso test di valutazione delle abilità psicomotorie e delle capacità fisiche e cognitive dei driver aziendali, è quello di attestare il loro stato di salute, prevedendo i rischi ed, eventualmente, stimolando idonei approfondimenti.

 Non solo prove di autovetture e veicoli commerciali a Company Car Drive 2013. L’evento prevede anche un ricco calendario di convegni e workshop su tematiche di grande interesse per i gestori di flotte aziendali, il conferimento per i Fleet Italy Awards e molto di più.Partecipano Gian Primo Quagliano (presidente di Econometrica e del Centro Studi Promotor) e Maria Carla Tabanelli (Membro dell’Equipe di Medicina del lavoro dell’Università degli Studi di Bologna). Interviene Angelo Simone, direttore vendite BtoB di Psa.

17 aprile, ore 14:30-15:30
“La costruzione della balanced scorecard della gestione della flotta aziendale”
In un contesto di crescente complessità, il fleet manager deve saper coniugare molteplici capacità. Dall’attenzione ai costi alla soddisfazione dei clienti e dei driver, dal ricorso all’outsourcing e al presidio di conoscenze tecniche, l’attività del responsabile della gestione della flotta deve basarsi sul Total Cost of Ownership, ma al contempo non deve trascurare aspetti di Corporate Social Responsibility e di dimostrabilità dei risultati. Ciò implica anche per il fleet manager un approccio alla gestione che coniughi una chiara visione di sviluppo con la capacità di tradurla in obiettivi, indicatori, target e progetti operativi. Il seminario presenta le metodologie e gli strumenti manageriali oggi più avanzati per supportare i fleet manager nello sviluppo di un approccio di strategic performance management in grado di bilanciare costi, qualità e sostenibilità.

Partecipa Angelo Paletta (professore di economia aziendale all’Università degli Studi di Bologna). Interviene Alberto Cestaro, responsabile vendite flotte di Audi Italia.

17 aprile, ore 16:30-17:30
“Le nuove frontiere della gestione della mobilità aziendale”
Dalla gestione del parco auto, ai viaggi ed alle trasferte di lavoro, fino all’ottimizzazione dei percorsi casa-lavoro, sono molte le aziende che, anche nel nostro Paese, stanno sviluppando strategie di gestione integrata di tutti i fattori della mobilità aziendale. Tutto questo secondo una visione di mobility management complessiva, che si basa innanzitutto sulla ricerca di maggiori efficienze ed economicità, grazie a nuove prassi aziendali in grado di comprendere in un’unica visione tutte le necessità di mobilità dei dipendenti aziendali. Nel corso del seminario saranno in particolare illustrati i risultati di una recente ricerca che riporta tendenze ed esperienze concrete realizzate nel nostro Paese da diverse aziende per presidiare secondo una visione integrata gli aspetti della mobilità aziendale: dal fleet management al travel management fino al mobility management.Partecipano Gian Primo Quagliano (presidente di Econometrica e del Centro Studi Promotor) e Andrea Solari (direttore marketing & communications di Arval Italia).

18 aprile, ore 10:00-11:30
“Risparmio e gestione sostenibile dei pneumatici per la flotta”
I pneumatici incidono in maniera rilevante sull’affidabilità e sulla sicurezza dei veicoli e, nel caso delle flotte, costituiscono una componente molto importante dello stesso TCO. Nella scelta dei pneumatici i fleet manager devono pertanto tenere in particolare considerazione fattori come consumi ed impatto ambientale, giovandosi anche dell’aiuto dell’etichetta europea, che oggi è obbligatoria e che include valori di aderenza sul bagnato, di rumorosità e di resistenza al rotolamento. Di particolare importanza, per la sicurezza ed il contenimento dei costi è la periodica manutenzione ed il servizio di assistenza fornito dalle case produttrici.Partecipa Giovanni Tortorici (presidente di Aiaga). Interviene Paolo Marconati, responsabile tecnico di Yokohama Italia.

18 aprile, ore 14:30 – 15:30
“Le novità fiscali per l’auto aziendale”
Il sistema tributario nazionale riserva agli autoveicoli aziendali ed a tutto ciò che gli ruota attorno un trattamento fiscale di particolare complessità e certamente non favorevole, come invece accade in tutti gli altri Paesi europei. Per chi è preposto alla gestione fiscale della flotta, anche alla luce di recenti provvedimenti, ciò comporta una costante attenzione alla variabile fiscale al fine di scegliere la formula di gestione più adatta e più efficiente per la propria attività, in armonia con tutto il ciclo economico dell’impresa.

Partecipano Ermanno Molinari (segretario generale di Aiaga), Davide De Giorgi (avvocato tributarista) e Carla Brighenti (dottore commercialista). Interviene Maurizio Ambrosino, corporate & sales director di BMW italia.

 

Fleet Italy Awards, gli allori per i fleet manager

I Fleet Italy Awards, i premi assegnati per le migliori esperienze di gestione di flotte di auto aziendali realizzate nel nostro Paese, arrivano alla seconda edizione. I riconoscimenti per i progetti realizzati nel 2012 saranno consegnati in occasione di Company Car Drive 2013 all’Autodromo di Monza.

I Fleet Italy Awards, i premi per i fleet manager assegnati in occasione di Company Car Drive 2013, prevedono tre distinte categorie di riconoscimenti. In particolare, il “Fleet Italy Manager dell’anno” premia un responsabile – o un team aziendale – che ha sviluppato e portato a termine con successo un progetto di gestione particolarmente innovativo della flotta di auto aziendali. Il “Fleet Italy Safety Quality Environment” premia, invece, il responsabile del miglior progetto aziendale di gestione della flotta dal punto di vista della sicurezza, della qualità e della sostenibilità ambientale, mentre il “Fleet Italy Mobility Award” da’ un riconoscimento al più efficiente progetto di mobilità aziendale.

Chi partecipa
L’assegnazione dei premi “Fleet Italy Awards” si svolgerà nel corso di uno specifico evento previsto all’interno di Company Car Drive 2013. Ai Fleet Italy Awards possono partecipare i responsabili o i team aziendali (appartenenti sia ad aziende private sia ad enti pubblici) che in Italia hanno gestito nel corso del 2012 una flotta di auto aziendali con almeno 10 autoveicoli. I progetti finalisti sono stati selezionati da una giuria di esperti particolarmente qualificata, diretta dal presidente di A.I.A.G.A. Giovanni Tortorici, purchasing manager di Barilla e già vincitore del Fleet Europe Mobility Award 2009, e composta da Gian Primo Quagliano, presidente di Econometrica e del Centro Studi Promotor, da Stewart Whyte, direttore di Fleet Audits Ltd e da Angelo Paletta, professore di Economia Aziendale alla Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bologna.

I vincitori del 2012
La seconda edizione dei “Fleet Italy Awards” giunge a conferma del grande successo riscosso dall’iniziativa già al suo debutto nel nostro Paese, nello scorso aprile nel corso della prima edizione di Company Car Drive, presso l’autodromo di Vallelunga a Campagnano di Roma. Di particolare prestigio le esperienze ed i fleet manager premiati nella scorsa edizione dell’iniziativa, con l’assegnazione a Robert Satiri, responsabile dei servizi generali di Colacem, del titolo di Fleet Italy Manager Award 2012 ed a Tiberio Tesi, direttore organizzazione e risorse umane di SAP Italia di quello di Fleet Italy Safety Quality Environment Award 2012. Il riconoscimento di Fleet Italy Mobility Award, invece, è stato attribuito ex aequo al team di Enel Servizi (composto da Giovanni Soldatich, Laura Gazzani, Angelo Riccardi e Michele Ricco), a Laura Gobbis, fleet procurement manager di Luxottica ed a Giuseppe Martorelli, general services fleet & mobility manager di Wind Telecomunicazioni.

Lascia un commento