Seat Tarraco, arriva la versione 1.5 TSI con il cambio automatico DSG

Questa variante promette di migliorare la competitività sul mercato del Suv iberico, in particolare nel canale delle flotte.

Seat amplia l’offerta europea del Suv di medie dimensioni Tarraco con l’introduzione del cambio automatico DSG a doppia frizione e sette rapporti in abbinamento al motore turbo 1.5 TSI da 150 Cv e alla trazione anteriore.

La nuova configurazione nei listini si affiancherà all’attuale proposta con il manuale a sei rapporti e va completare un’offerta che, fino ad ora, già prevedeva l’automatico con il “millecinque” a benzina ma solo abbinato alle quattro ruote motrici.

Questa variante promette di essere più confortevole da guidare in città e nei trafficati tragitti casa-ufficio e migliora la competitività sul mercato del Suv iberico, in particolare nel competitivo canale delle flotte, dove la trazione integrale spesso viene considerato un “upgrade” costoso.

Accreditata di una potenza massima di 150 Cv, erogata tra 5.000 e 6.000 giri e di una coppia massima di 250 Nm tra 1.500 e 3.500 giri, la 1.5 TSI DSG 2WD può accelerare da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi e può toccare i 198 km/h di velocità di punta. A livello di consumi e di emissioni i dati ufficiali diffusi dalla Casa del gruppo Volkswagen sono di 7,1-8,0 litri per 100 km nel ciclo misto (WLTP), con emissioni di CO2 di 160-181 grammi al chilometro.

Inizialmente proposta con gli allestimenti Style e Xcellence e configurazione a 5 o 7 posti, la nuova proposta sarà seguita all’inizio del 2020 dall’introduzione dell’allestimento sportivo FR della Tarraco e, dalla seconda metà dell’anno, dalla variante ibrida.