Riparte il quarto corso universitario per fleet manager

di Beatrice Selleri

aam-Riparte il quarto corso universitario per fleet managerSono aperte le iscrizioni alla quarta edizione del Corso di Formazione permanente “Fleet e Mobility manager: sviluppo di capacità manageriali” organizzato da Fondazione Alma Mater dell’Università degli Studi di Bologna in collaborazione con Econometrica ed A.I.A.G.A. (Associazione Italiana Acquirenti e Gestori di Auto Aziendali) e sponsorizzato da Volkswagen Finacial Service. Dopo la grande quantità di adesioni alle prime tre edizioni alle quali hanno partecipato fleet manager di realtà aziendali fra le più importanti del nostro Paese, il 24 ottobre partirà anche la quarta edizione del corso universitario per fleet manager che si svolgerà a Bologna presso la nuove sede di Promotec, società organizzatrice di Autopromotec, la più specializzata rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico giunta ormai alla ventiseiesima edizione. Si potranno iscrivere fino al 20 ottobre tutti i fleet manager interessati a partecipare alla quarta edizione del corso per fleet manager promosso da Fondazione Alma Mater dell’Università degli Studi di Bologna. Il corso si svolgerà a Bologna dal 24 ottobre presso la nuova sede di Promotec, società organizzatrice di Autopromotec. Le iscrizioni sono aperte fino al 20 ottobre nell’ambito dei posti disponibili.

[adrotate group=”3″]Il fleet manager
Il corso di formazione permanente “Fleet e Mobility manager: sviluppo di capacità manageriali”, che si rivolge sia a quanti già svolgono la professione di fleet manager e vogliono aggiornarsi che a giovani laureati che ambiscono a intraprendere tale carriera, nasce dalla consapevolezza della crescente importanza che la figura professionale del fleet manager ha assunto negli ultimi anni. Questo corso, dunque, risponde alla necessità di promuovere attività di formazione ed aggiornamento dedicate agli addetti all’acquisto e alla gestione di auto aziendali con l’obiettivo di giungere al pieno riconoscimento della professione del fleet manager contribuendo alla crescita professionale dei partecipanti al corso. Al pari delle altre figure manageriali, infatti, il fleet manager è un gestore di fondamentali assets aziendali, tangibili e intangibili. All’interno di questo quadro, il corso offre spunti di riflessione per analizzare la performance del fleet manager nella prospettiva della creazione di valore dell’impresa, proponendo ai partecipanti gli strumenti operativi per bilanciare costi, qualità e sostenibilità ambientale.

Il programma
Responsabile didattico del Corso per Fleet Manager è il professor Angelo Paletta, docente di Economia e Controllo di Gestione dell’Ateneo dell’Alma Mater, che coordinerà un gruppo di docenti composto da esperti e fleet manager di importanti aziende nazionali ed internazionali, che saranno affiancati da alcuni responsabili di case automobilistiche e di società di noleggio a lungo termine che interverranno durante le lezioni in qualità di testimonial. Gli argomenti che verranno affrontati nel corso delle 20 ore di lezione in aula riguarderanno tutti gli aspetti concreti di gestione della flotta che un fleet manager affronta ogni giorno. In particolare, durante la prima giornata di lezione, verranno analizzati i vari modelli di gestione della flotta e si parlerà di gestione tecnica del parco auto. Altri argomenti che verranno approfonditi durante le diverse lezioni sono i costi d’esercizio delle auto aziendali ed il TCO (Total cost of ownership), la gestione fiscale ed amministrativa del parco auto, la corretta definizione della corporate car policy ed il ruolo strategico del fleet manager per la creazione di valore d’impresa. Non mancherà, infine, una lezione di approfondimento su le auto elettriche, tema di grande attualità anche per il mondo delle flotte aziendali.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando al seguente link http://www.unibo.it/it/didattica/corsi-di-alta-formazione/2014-2015/fleet_e_mobility_manager_sviluppo_di_capacita_manageriali