PSA: ecco come sono andate le vendite nel primo semestre 2020

Nonostante la crisi legata al Covid, le vendite mondiali di PSA sono quasi raddoppiate in giugno rispetto al mese di maggio. Spinta alla gamma elettrificata e lancio di modelli a zero emissioni i fattori di crescita. 

Nel primo semestre le vendite globali di PSA hanno raggiunto quota 1 milione, con le consegne di giugno che son quasi raddoppiate rispetto a quelle di maggio. È quanto rileva il gruppo puntando l’attenzione sulla strategia di elettrificazione delle gamme dei brand che, nonostante l’emergenza Covid-19, è andata avanti proponendo 13 nuovi modelli elettrificati mentre tutti i nuovi modelli in uscita hanno anche una versione completamente elettrica o ibrida plug-in.

”I nostri team sono in una fase di recupero in questo periodo critico, completamente impegnati a stimolare vendite redditizie, guidati da modelli altamente qualitativi e competitivi”. Carlos Tavares, presidente del Groupe PSA Managing Board.

PSA groupe

NEL SEGNO DELL’ELETTRIFICAZIONE

Il gruppo PSA ha lanciato sul mercato 131 nuovi modelli elettrificati. Tutti i nuovi modelli sono ora dotati di propulsore ibrido completamente elettrico o plug-in e il Gruppo è sulla traiettoria per essere conforme all’obiettivo europeo 2020 di riduzione delle emissioni di CO2. Questa strategia globale è in linea con la tabella di marcia del Gruppo per offrire una gamma elettrificata al 100% dal 2025, di cui il 50% sarà elettrificato entro la fine del 2021.

L’offensiva elettrificata di tutti i marchi ha generato i primi risultati con l‘aumento della quota di mercato del Gruppo in questo segmento di 10 punti nei primi cinque mesi dell’anno.

Scopri l'offerta per le flotte di PSA nel Videolistino di Auto Aziendali Magazine

I RISULTATI DEI SINGOLI MARCHI

Peugeot ha aumentato gli ordini del 42%, mantenendo i suoi prezzi ed i suoi obiettivi strategici. Citroën ha migliorato la propria quota in paesi importanti come l’Italia (+ 0,2 pt), la Spagna (+0,2 pt) e la Germania (+0,1 pt). Il marchio continua la sua offensiva sviluppando vendite online e preparando importanti lanci nella seconda metà del 2020, come, soprattutto, il suo blockbuster C3.

I risultati di DS Automobiles nel primo semestre sono stati principalmente dovuti ai suoi modelli elettrificati (33% delle vendite), e il marchio è leader tra le aziende multi-energia premium con le emissioni di CO2 più basse. La quota di DS Automobiles è aumentata di 0,4 punti in Europa nel suo segmento.

Opel / Vauxhall ha ristrutturato la propria gamma di prodotti con l’arrivo di nuovi motori che hanno consentito una significativa riduzione delle emissioni medie di CO2. Inoltre, le vendite di nuovi modelli come la Grandland X e la nuova Corsa – entrambe disponibili nelle versioni elettrificate – hanno registrato ottime prestazioni nonostante le difficili condizioni della prima metà del 2020, così come le vendite di veicoli commerciali.

Leggi anche: PSA e Enel X, accordo per lo sviluppo della mobilità sostenibile