Perché usare la telematica in un periodo di crisi economica?

di Colin Sutherland, Executive Vice President, Sales & Marketing di Geotab

Stiamo attraversando un periodo di incertezza economica. In questo momento le aziende stanno valutando l’impatto di COVID-19 e rivedendo le proprie previsioni. Ma come agire in una situazione simile?

In un periodo di crisi economica per le flotte è fondamentale puntare a massimizzare la produttività e ottimizzare l’utilizzo degli asset, entrambi scenari in cui la telematica può giocare un ruolo cruciale.

Le prospettive economiche per il 2020

Lo scorso autunno gli economisti avevano previsto all’orizzonte una possibile recessione. L’inversione della curva dei rendimenti negli Stati Uniti, infatti, suggeriva che si sarebbe verificata una flessione nei successivi nove/dodici mesi e anche le Nazioni Unite avevano segnalato un rallentamento dell’economia globale nel rapporto sul Commercio e lo Sviluppo del 2019. Tuttavia, i più recenti eventi hanno determinato la volatilità dei mercati finanziari, implicando una revisione radicale delle previsioni economiche per il 2020 e di fatto erodendo il tempo a disposizione delle imprese per prepararsi ad affrontare la crisi inizialmente prevista.

A seconda del settore, ci saranno aziende che beneficeranno dalla situazione attuale come i grandi rivenditori e quelli online, i fornitori di prodotti per la pulizia, così come le aziende che trasportano generi alimentari. Le aziende di servizi, quelle che effettuano opere di manutenzione delle abitazioni e le piccole imprese potrebbero essere colpite più duramente. Ora, come sempre, l’industria dei trasporti svolge un ruolo essenziale nel mantenere le merci in movimento e nel consegnare forniture di emergenza. Quali le linee guida per le aziende?

Il primo passo: prendersi cura dei dipendenti

Il primo pensiero è sempre per la salute e la famiglia. Le aziende sono ora più che mai in costante contatto con i dipendenti e li stanno rassicurando, aggiornandoli circa le policy sanitarie e relative agli spostamenti, nonché pianificando le comunicazioni e l’organizzazione del lavoro da remoto.

Il passo successivo: fare il punto della situazione

L’incertezza economica colpirà il cuore delle aziende. L’abbassamento dei prezzi del carburante, le restrizioni relative ai viaggi, le modifiche alle spedizioni e alle importazioni influenzano le normali operazioni commerciali. Alcune aziende che dispongono di una flotta potrebbero registrare un aumento dei costi e, in caso di interruzioni della catena di approvvigionamento oltre confine, tempi più lunghi per la consegna dei beni. Gli obiettivi a lungo termine saranno rivisti e questo può tradursi nel “congelamento” dei nuovi progetti di sviluppo e dei programmi pilota.

Stabilizzare l’azienda, rivedere i numeri e guardare avanti rappresenta il passo successivo. Quale sarà l’impatto sulle vendite? La situazione influenzerà negativamente le previsioni di fatturato per il resto dell’anno? E le spese? Sono domande che molte aziende hanno già iniziato a porsi.

Creare efficienza con la telematica

Anche se ci sono alcune cose che un’azienda non può controllare, ce ne sono altre che possono essere cambiate per fare la differenza. La telematica è una tecnologia importante a supporto del top management nella comprensione dei trend all’interno del business e fornisce un insieme di strumenti a supporto nell’individuare il percorso più adatto per superare questa fase economica incerta. Soprattutto per le aziende che devono affrontare misure di austerità o che devono ridimensionarsi, la telematica può fornire informazioni per prendere decisioni informate sulla direzione da seguire.

Soprattutto in tempi caratterizzati dall’incertezza la telematica supporta le aziende in tre aree chiave:

  1. Utilizzo degli asset
  2. Integrazione all’interno del business
  3. Sicurezza

Inoltre, la telematica conserva il suo ruolo di strumento chiave per la gestione dei veicoli elettrici (EV), sia nel supportare i fleet manager nella selezione di quelli più adatti a soddisfare le specifiche esigenze di ogni flotta e azienda, sia nell’impiego di quelli che già fanno parte del parco veicoli.

L’utilizzo degli asset: lavorare in modo più intelligente con meno risorse

L’utilizzo del parco veicoli, o l’utilizzo degli asset, si focalizza sulla comprensione dei costi derivanti dall’utilizzo delle attrezzature esistenti, adattandole affinché siano in grado di indirizzare le esigenze del business. Per alcune aziende che registrano un deficit, questo significa adeguare il parco veicoli a quello che è l’effettivo livello di utilizzo. Per altri significa capire come avere più veicoli e asset su strada per supportare un aumento della domanda nel breve termine.

È quindi indispensabile porsi alcune domande:

  • Quanti e quali veicoli compongono la tua flotta?
  • Come vengono guidati?
  • Dove vengono guidati?
  • Tutti i veicoli sono utilizzati?

In un periodo di recessione la cosa più importante per operare in maniera efficiente in termini di costi è avere il pieno controllo dell’utilizzo degli asset. Questa operazione comprende la redazione di un bilancio delle attività, lo studio delle visite ai clienti e l’osservazione di come i veicoli supportano gli utilizzatori. Come può un’azienda ottenere le risorse giuste per lavorare in modo più intelligente e ridurre i costi?

Se i beni sono sottoutilizzati, i parchi veicoli potrebbero rinviare l’integrazione di nuovi veicoli alla flotta, prendere in considerazione l’outsourcing o anche il car sharing. Altre opzioni includono il raggruppamento delle visite dei clienti o l’espansione delle aree coperte dal singolo veicolo.

Ecco alcuni esempi di soluzioni telematiche per monitorare l’utilizzo degli asset:

Report di riepilogo dei viaggi – Confronta la distanza, il tempo di guida e il tempo di fermo per ogni veicolo della flotta. Scopri quanto tempo i guidatori passano all’interno delle zone di competenza e non, in ufficio e a casa.

Ottimizzazione del percorso – Semplifica e riduce i costi. Con MyGeotab i fleet manager possono consultare un riepilogo dettagliato dei percorsi e confrontare quelli pianificati con quelli effettivamente percorsi. Le soluzioni di routing integrate utilizzano algoritmi intelligenti per pianificare i percorsi migliori con i guidatori giusti al momento giusto.

Molte altre opzioni sono disponibili sul Geotab Marketplace.

Leggi la seconda parte dell’articolo: “Telematica, un supporto importante per le flotte in tempi incerti”

Contributo sviluppato da Geotab