Per Seat Ibiza evoluzione nella continuità

di Paolo Dotti

Quattro generazioni e 5,4 milioni di unità vendute: non sono molte le auto, vendute in Europa, che possono vantare una carriera analoga. Parliamo di Seat Ibiza, l’icona del brand spagnolo, che è da poco sul mercato con la quinta serie, a suo modo rivoluzionaria pur conservando, saggiamente, dimensioni contenute, perfette per il segmento.

 

 

Sempre fresca e giovane

A fronte di una lunghezza che rimane invariata (4,06 metri), la piattaforma Mqb ha permesso di allargare la carreggiata di 6 centimetri (la vettura cresce in larghezza di 8,7 cm esternamente e di 5,5 cm all’interno) e di aumentare il passo di 9,5 (oggi 2,564 m). Il look è sempre fresco e giovane ma traspare una nuova maturità fatta di proporzioni più equilibrate che trasmettono un carattere forte e scattante. Sul frontale, i fari full led a forma triangolare e le luci diurne rendono la nuova Seat Ibiza immediatamente riconoscibile, mentre il logo Seat è sfoggiato sulla griglia e valorizzato dalle due caratteristiche rastremature sul cofano motore, con una breve interruzione nella cornice cromata. Nell’insieme il design a “X” crea un look molto dinamico e un effetto visivo di grande stabilità, favorito anche dalla carreggiata allargata.

 

Cosa cambia a bordo

Le linee guida del design esterno sono state trasferite anche nell’abitacolo, dove cresce la percezione di qualità trasmessa dall’attenzione posta alle proporzioni, dai materiali utilizzati e dall’armonia complessiva. La modanatura decorativa è la chiave di volta che assicura un perfetto equilibro tra design dell’abitacolo e lo schermo touch da 8” con pannello in colore nero. Per il cambio è stata scelta la posizione più elevata possibile, per rendere il suo utilizzo più facile. Innumerevoli le opportunità di personalizzazione, fra le quali la possibilità di scegliere il colore dell’illuminazione a Led dell’abitacolo. Nell’insieme cresce, rispetto alla versione precedente, la sensazione di essere a bordo di un’auto più spaziosa e più confortevole. Ma, ciò che più conta, sempre su una Seat. 

 

 

Comfort dinamico

La sportività di Ibiza rimane intatta, anzi accresciuta dalla piattaforma Mqb, che grazie alle sospensioni porta a un livello più alto il comfort di marcia e la stabilità della vettura. Il motore preferito dai privati rimane il mille a benzina Mpi da 75 CV, che pesa per oltre un terzo delle vendite, ma nella gamma c’è anche una soluzione perfetta per la clientela business: l’1.6 TDI da 95 CV che offre alla spagnola ottime opportunità di crescita nel settore. Il 95 CV TDI è abbinato a un cambio manuale a cinque marce caratterizzato da innesti rapidi e precisi. Di questo turbodiesel colpiscono la silenziosità (quando si avverte il suo suono è comunque gradevole) e la grande elasticità che non richiede un uso intenso del cambio. Equipaggiata di questo propulsore, la versione Business di Ibiza include di serie Navigation pack (con touchscreen da 8 pollici, navigatore satellitare con cartografia europea, Bluetooth con comandi vocali), cerchi in lega da 15”, vernice metallizzata e fendinebbia

 

Sicurezza al vertice 

I sistemi di assistenza alla guida della nuova Ibiza comprendono dotazioni che non sono molto frequenti nel segmento e comprendono front assist, cruise control adattivo Acc, sistema di avviamento senza chiave Kessy con pulsante di accensione, sensori di parcheggio anteriori e posteriori di ultima generazione e telecamera posteriore che permette di visualizzare immagini precise e di alta qualità sul touchscreen da 8”. Sono presenti, inoltre, anche il riconoscimento della stanchezza, la frenata di emergenza automatica con riconoscimento dei pedoni, Stop&Go abbinato all’Acc e al cambio Dsg (abbinato soltanto al 1.0 TSI) e il sistema di frenata anticollisione multipla (Multi Collision Brake). Il fiore all’occhiello della nuova Ibiza è la possibilità di configurare la risposta della vettura grazie al drive profile, con tre modalità preimpostate (eco, normal e sport) più un’ulteriore impostazione (individual) che consente al conducente di scegliere in base alle sue preferenze la modalità di risposta del motore, oltre che di sterzo, sospensioni, Acc, climatizzatore e cambio (nelle versioni con DSG). 

 

Guarda anche il video: SEAT IBIZA – TEST DRIVE