Opel chiude il 2017 con un bilancio pieno di novità e annuncia i piani per il futuro

Per Opel è stato un 2017 cruciale: prima l’acquisizione da parte del gruppo PSA, poi un’offensiva importante sul mercato con il lancio di nuovi modelli (il Suv compatto Grandland X, la dinamica e sportiva Insignia GSi e l’avventuriera Insignia Country Tourer), seguita dall’anticipazione del proprio percorso verso la sostenibilità del futuro con la presentazione dell’Opel Ampera-e.

Dopo un anno ricco di novità, per Opel è arrivato ora il momento di annunciare il proprio piano strategico di sviluppo. Il costruttore tedesco ha rivelato che entro il 2024 tutti i modelli Opel saranno offerti anche in versione elettrica, a batteria o in versione ibrida plug-in, oltre che con motori a combustione molto efficienti. Da qui al 2020, poi, saranno introdotti sul mercato quattro modelli elettrici, tra cui Grandland X PHEV e la versione elettrica a batteria della prossima generazione della Opel Corsa. Intanto, l’offensiva di modelli non si ferma: tra pochi mesi sarà infatti lanciato il nuovo veicolo commerciale Opel Combo.

 

 

“Insieme al Gruppo PSA – ha dichiarato Michael Lohscheller, CEO di Opel (foto sopra) – stiamo creando un grande gruppo europeo. Daremo il nostro contributo continuando a realizzare tecnologia made in Germany accessibile per il maggior numero di clienti possibile, in linea con la promessa del nostro marchio, che è ‘il futuro appartiene a tutti’. Procederemo in questa direzione con la massima coerenza”.