Nuova Mercedes-Benz Classe C: al debutto i motori riprogettati 1.5 benzina e 1.6 TD

Dopo i ritocchi estetici e il radicale aggiornamento tecnologico degli interni ammirati in anteprima al Salone di Ginevra lo scorso marzo, la nuova Mercedes-Benz Classe C introduce ora importanti novità anche per ciò che riguarda la gamma delle motorizzazioni.

 

 

L’ammiraglia tedesca porta infatti al debutto una gamma di motori inediti e di provenienza al 100% Mercedes, tutti caratterizzati da livelli di rendimento energetico ed emissioni di spicco. Si tratta di due quattro cilindri a benzina di 1,5 litri, che vanno a sostituire nel portfolio della Classe C il precedente 2.0 e che, grazie alla presenza del sistema aggiuntivo a 48 V (EQ Boost), aggiungono una “spinta” elettrica al già elevato output di questa moderna unità turbo. 

Completamente rivoluzionata anche la gamma delle Classe C a gasolio, con l’arrivo di un nuovo motore 1.6 (è il tipo OM654) che sostituisce il precedente OM651 sviluppato con Renault. Di questa modernissima unità, che per le soluzioni tecniche adottate compie un balzo in avanti nella riduzione delle emissioni e in particolare degli NOx, esistono tre varianti: quella da 122 Cv e 300 Nm della Classe C 180 d, quello da 160 Cv e 360 Nm della Classe C 200 d e quello da 194 Cv e 400 Nm delle due Classe C 220 d e c 220 d 4Matic.