Nel 2024 un quarto dell’immatricolato sarà elettrico

Da uno studio Pwc emerge che oltre il 55% dei privati è interessato ad acquistare una vettura elettrica nei prossimi due anni

Nel 2024 un quarto delle auto immatricolate saranno elettriche. Lo evidenzia la seconda edizione dello studio eReadiness di PwC Strategy& per Italia, Francia, Germania, Spagna, Norvegia e Svizzera.

SI ASPETTA IL BOOM IN ITALIA

L’indagine ha coinvolto oltre 4 mila consumatori, più di cento fleet manager aziendali, con una flotta pari ad almeno cento veicoli e trenta concessionarie rappresentanti 29 brand. Germania e Francia sono, per dimensioni, i principali mercati in Europa per le vetture elettriche, mentre Italia e Svizzera sono i mercati in cui la crescita attesa anno su anno di vetture elettriche sarà maggiore.

INTERESSE DI PRIVATI E FLEET MANAGER

Dallo studio emerge che oltre il 55% dei privati intervistati è interessato ad acquistare una vettura elettrica nei prossimi due anni. In ambito aziendale, il 100% dei fleet manager vuole inserire o incrementare la quota di elettrico entro il 2023.

L’IDENTIKIT DI CHI ACQUISTA L’ELETTRICO

L’identikit di chi acquista vetture elettriche, in linea con quanto emerso nella prima edizione dello studio, è mediamente una persona di mezza età, residente in città, con un reddito superiore ai proprietari di auto a combustione – spiega Francesco Papi, Partner di PwC Strategy& – Il canale di acquisto preferito continua ad essere la concessionaria, ma cresce il canale online per i prossimi acquisti, con 6 intervistati su 10 che sarebbero disposti ad acquistare la vettura online guidati dalla praticità e dalla trasparenza sul prezzo”.