Nasce Fleet220, espressamente per le flotte elettriche

di Vincenzo Conte

Da Route220 prende vita una nuova società, Fleet220, che già dal nome rivela il suo focus sugli utenti aziendali. Abbiamo intervistato la Ceo Carolina Solcia

È nata una nuova società, Fleet220, che, anche grazie all’esperienza di Route220, si focalizza sulla diffusione della mobilità elettrica anche in ambito aziendale. Fleet220 gestisce l’intero processo di elettrificazione: dalla progettazione, fornitura e installazione dell’infrastruttura di ricarica in ufficio e a casa del dipendente, allo strumento di gestione per il fleet manager fino all’app per i driver. Proprio quest’ultimo aspetto rappresenta la più grande novità di Fleet220. Abbiamo approfondito questi argomenti con Carolina Solcia, Ceo della nuova società.

Dottoressa Solcia, quali sono le vostre considerazioni sullo stato attuale del processo di diffusione della mobilità elettrica nel nostro Paese? Quali sono i feedback che ricevete in particolare dal settore delle flotte aziendali?

“Il settore della mobilità elettrica in Italia è in forte e costante crescita. Nonostante l’aumento dei prezzi dell’energia, nel 2022 abbiamo assistito all’incremento delle auto elettriche in circolazione e a quello delle infrastrutture di ricarica – adesso disponibili anche in autostrada – che rispetto all’anno precedente sono aumentate del 32%. A questo bisogna aggiungere le normative europee sempre più orientate alla sostenibilità, gli incentivi statali legati all’acquisto di veicoli elettrici e la maggiore sensibilità da parte di utenti privati e aziende ai temi di rispetto per l’ambiente. Di pari passo è cambiato l’approccio delle aziende, molto più proattive e attente nell’adottare soluzioni di sostenibilità, spinte dall’interesse dei propri fleet manager, dalle richieste dei propri dipendenti, dalle politiche Corporate volte alla salvaguardia dell’ambiente e alla riduzione della CO2… Nel 2022 il settore flotte aziendali per la nostra azienda è cresciuto del 460%, mostrando una vivacità limitata solo dai lunghi tempi di consegna delle auto. Dopo una fase esplorativa e di test, supportati dai nostri servizi e premiati dai risultati economici e di soddisfazione dei dipendenti, i fleet manager stanno velocemente decarbonizzando le proprie flotte attraverso la loro completa elettrificazione”.

Per quali motivi avete deciso di dar vita ad una società espressamente dedicata, fin dal nome, al settore delle flotte? Quali sono gli ambiti di operatività di Fleet220?

“Abbiamo avvertito come sempre più necessaria l’esigenza dei fleet manager di potersi affidare ad un team di professionisti esperti del settore, che possano essere un valido e concreto supporto ad ogni esigenza legata all’elettrificazione della flotta. La crescita significativa del settore e le esigenze specifiche del cliente flotta rispetto al cliente privato ci hanno spinto a creare la nuova azienda, Fleet220, con un team che porta con sé gli 8 anni dell’esperienza di evway Route220 e li declina esclusivamente ai servizi per le flotte. Il tema principale è l’installazione di punti di ricarica nelle sedi aziendali, e in questo Fleet220 vanta un’esperienza pluriennale nella progettazione, nell’installazione e nella gestione di infrastrutture di ricarica di numerose aziende, e presso le abitazioni dei loro dipendenti, luoghi in cui è bene concentrare i maggiori momenti di ricarica sfruttando i tempi di fermo delle vetture e generando importanti savings economici. A questo abbiamo aggiunto un focus particolare ai temi di rendicontazione delle ricariche aziendali e domestiche, all’analisi dei costi ed alla valorizzazione delle opportunità legate all’elettrificazione della flotta. Tutto questo lo abbiamo ottenuto con una piattaforma di back-end completa, fruibile e customizzabile secondo le specifiche esigenze di ogni cliente, e da una app (myevfleet) dedicata e personalizzata a supporto di tutti gli evdrivers corporate”.

Quale è il vostro approccio nella proposizione di servizi legati alla mobilità elettrica per le flotte, quali sono i punti di forza della vostra offerta e quali obiettivi vi ponete con la creazione di Fleet220?

“Le aziende hanno la necessità di essere accompagnate in questa transizione da operatori esperti del settore che sappiano ascoltare le esigenze del cliente per individuare le specificità di ogni progetto e fornire le soluzioni migliori. In questo contesto Fleet220 si colloca come operatore indipendente con la capacità di servire il cliente in tutto il territorio italiano ed europeo attraverso partnership con realtà locali e con una piattaforma ed un’app proprietaria a cui abbinare le migliori soluzioni per il proprio cliente e per la flotta che deve gestire. L’obiettivo principale è quindi quello di valorizzare sempre di più la nostra specificità ponendoci come interlocutore privilegiato ed affidabile per tutte le aziende che vogliono gestire una flotta elettrica con numeri sempre più importanti”.