Modello Redditi: tutte le regole per indicare i costi indeducibili e le quote di ammortamento – Gli esperti rispondono

di Carla Brighenti e Davide De Giorgi

QUESITO: In quale rigo del modello Redditi SC 2018 devo indicare i costi auto indeducibili e in quale rigo devo indicare le quote di ammortamento dell’auto aziendale ritenute indeducibili? 

 

Con il provvedimento n. 24824/2018 il legislatore fiscale ha approvato il modello di dichiarazione “Redditi 2018–SC” e le relative istruzioni che le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati devono presentare nell’anno 2018 ai fini delle imposte sui redditi (periodo d’imposta 2017). Successivamente, con il provvedimento n. 38173, sono state approvate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati, ed infine, con il provvedimento n. 101781/2018 sono state apportate le ultime modificazioni.

 

 

Ai fini dichiarativi dunque, nel Quadro RF, rigo RF18 del modello Redditi 2018-SC, deve essere indicato l’ammontare indeducibile delle spese e degli altri componenti negativi relativi ai mezzi di trasporto a motore utilizzati in applicazione dei criteri stabiliti dall’articolo 164 del Dpr 917/86 Tuir (cosiddette variazione in aumento). Tali costi non devono essere confusi con le quote di ammortamento dei veicoli aziendali ritenute indeducibili che trovano una loro autonoma collocazione dichiarativa quale variazione in aumento nel rigo RF 21.

Infine si ricorda che il termine ultimo per presentare il modello Redditi 2018-SC senza incorrere in sanzioni è il seguente: i) per la generalità dei contribuenti cosiddetti “solari” (esercizio chiuso al 31 dicembre 2017) il termine ultimo per procedere all’invio del modello è il 31 ottobre 2018; ii) per i contribuenti cosiddetti “a cavallo” (chiusura esercizio non coincidente con l’anno solare) il termine ultimo per procedere all’invio del modello rimane fissato nell’ultimo giorno del nono mese successivo alla chiusura del periodo d’imposta.