Mini Cooper S Clubman

di Piero Evangelisti

Sessant’anni e non sentirli. Per Mini, che spegne quest’anno 60 candeline, non si tratta di un luogo comune perché la cittadina creata dalla genialità di Sir Alec Issigonis, fatta rinascere da Bmw all’inizio del nuovo millennio, continua a mantenere giovane la sua gamma, come con la rinnovata Clubman che, in virtù della taglia, è sempre più a suo agio nel segmento C.

Come per le altre Mini il look si fa ancora più british attraverso pregevoli dettagli come l’Union Jack stilizzato nelle luci posteriori a LED o le finiture piano black in diverse parti della carrozzeria. Ampia la scelta fra i motori e nuove possibilità di personalizzazione.

Scheda tecnica

Alimentazioni: Benzina, diesel

Dimensioni: 4,271,80×1,44 m

Capacità di carico: Da 360 a 1.250 litri

Capacità del serbatoio: 48 litri

Dispositivi tecnologici: Mini Connected Media e Navigation – Performance control – 5AS Driving Assitant . Active Cruise Control – Park Assist – Trazione integrale ALL4

Motorizzazioni: Benzina da 103, 136, 192 CV (John Cooper Works da 306 CV; Diesel da 116, 150 e 190 CV; cambio automatico Steptronic a 7 rapporti

A chi è adatta: A chi cerca la funzionalità di una station wagon interpretata secondo il classico stile Mini