Mercedes-Benz Italia: novità e car sharing

di Rossana Malacart

Cresce Mercedes-Benz nei servizi fleet. Il Responsabile Flotte di MB Italia Christian Catini (foto in basso) spiega le nuove strategie della Casa della Stella a tre punte. Nuovi modelli e sempre più car sharing.


Presenza rafforzata in Europa

“Fino a pochi mesi fa, con l’acquisizione di Athlon Car Lease International B.V., abbiamo rafforzato la nostra presenza in Europa – dice Catini – un passo fondamentale per crescere in questo segmento, realizzata grazie allo sviluppo di versioni caratterizzate da un alto contenuto tecnologico e da grande efficienza, con versioni Business dedicate alla clientela professionale e alle partite Iva”. 

 

Classe C, il cuore fleet

“Classe C continua ad essere un modello strategico nella nostra gamma, grazie anche a motorizzazioni particolarmente efficienti e performanti come il 220d da 170 CV e una versione business, con equipaggiamenti su misura per il mondo delle company car e delle partite Iva – sottolinea Catini –.  Altrettanto strategico è il nuovo GLC, il suv di classe media, disponibile anche in versione business, che unisce una straordinaria efficienza ai più moderni sistemi di assistenza alla guida”. Tra le novità della Casa anche la nuova Classe E 4MATIC All-Terrain, che coniuga un inedito design in stile suv con la funzionalità e l’abitabilità tipiche di una Station Wagon e il nuovo GLA, già apprezzato dalla clientela business, e ora rinnovato. 

 

Il futuro è connesso

“La mobilità del futuro sarà sempre più connessa, un valore che per Mercedes-Benz è di serie già dal 2015, quando tutte le nostre vetture sono state dotate di una SIM dati/voce, trasformando l’auto in una smartcar – conferma Catini –. Le auto dialogano con un sistema, con il cliente e sempre più tra di loro, grazie ad innovativi protocolli e applicazioni come Here e Car-to-X, che preludono alla guida autonoma. La connettività entra anche nel mondo delle offerte finanziarie con il Dynamic Lease, un rivoluzionario noleggio a lungo termine che affianca ad un basso canone fisso il costo chilometrico, definito precisamente ed in tempo reale. 

 

Mobilità integrata

“Per car2go, che offre un programma B2B dedicato alle aziende, l’utenza corporate rappresenta una quota compresa tra il 10 e il 20% e ben 8.000 aziende italiane hanno già scelto il car sharing firmato Smart”, sottolinea il manager di Mercedes-Benz, spiegando che “l’obiettivo è quello, anche in futuro, di offrire ai nostri Clienti soluzioni di mobilità flessibili, sia nel breve sia nel lungo periodo”.