Mercedes-Benz EQA 250, il secondo Suv elettrico con la Stella

di Piero Evangelisti

Nuovo linguaggio stilistico delle Mercedes EQ. 190 CV e autonomia di 426 km. MBUX declinato in funzione dell’alimentazione elettrica. Sempre assistiti in viaggio.

Sono diverse le strade che un’azienda può percorrere per raggiungere la mobilità sostenibile della propria flotta. L’offerta di vetture elettrificate aumenta a un ritmo sempre più rapido e il potere di scelta fra le diverse alimentazioni è oggi una realtà.

Anche nella fascia premium dove, ad esempio, Mercedes-Benz propone soluzioni: EQBoost, l’ibrido soft, anche per il diesel; EQPower, la tecnologia ibrida plug-in; EQ, il “pure electric”. La Casa della Stella, che contava già sulla EQC per avvicinare i clienti al mondo delle emissioni zero, aggiunge adesso alla sua offerta di BEV la EQA 250, Suv compatto che si rifà alla GLA, il modello di ingresso alla gamma degli Sport Utility di Stoccarda.

Guarda anche: MERCEDES-BENZ EQA 250: CLIP VIDEO E SCHEDA TECNICA

AUTONOMIA STILISTICA

L’architettura di un’auto elettrica consente ai designer una maggiore libertà di espressione, soprattutto negli interni, ma esternamente richiede una particolare attenzione all’aerodinamica. La nuova Mercedes-EQA presenta una calandra Black Panel con Stella centrale tipica di Mercedes-EQ. Un altro elemento di design tipico dei modelli a trazione completamente elettrica delle EQ è la fascia luminosa anteriore e posteriore: un trasmettitore di luce orizzontale collega tra loro le due luci di marcia diurne dei fari completamente a LED.

Tutti i dettagli luminosi contribuiscono a formare la precisa identità Mercedes-EQ, come i particolari blu nei fari, o le luci posteriori a LED. Le linee nette che definiscono il posteriore della vettura non sono “disturbate” dalla targa, che è collocata nel paraurti. A richiamare il carattere elettrico degli interni di EQA, espressione di “modern luxury”, provvedono, a seconda della versione di allestimento, un nuovo elemento decorativo retroilluminato e dettagli color oro rosé sulle bocchette di ventilazione, sui sedili e sul pulsante d’accensione. Il modello speciale Edition 1, poi, prevede sedili in pelle traforata attraverso la quale si intravede il tessuto blu. Anche la strumentazione è tipica delle Mercedes full-electric e riprende le tonalità cromatiche dell’oro rosé e del blu.

SPAZIO E TECNOLOGIA

La nuova EQA è lunga 4,46 metri, larga 1,83 e alta 1,85 con un passo di 2,73 m. E’ in altezza che si distingue maggiormente dalla GLA perché il pacco delle batterie è alloggiato sotto il pavimento e quindi, per non sacrificare l’abitabilità, la EQA è stata maggiormente sviluppata in verticale, una crescita che non penalizza comunque la tenuta di strada e in marcia non si manifesta alcun rollio, nonostante le oltre due tonnellate di massa. Comoda per cinque persone, la EQA ha un bagagliaio leggermente meno capiente di quello della GLA e ha un volume di 340 litri.

Salendo a bordo si coglie l’inconfondibile stile Mercedes- Benz anche se, nel caso della EQA, si avverte la più complessa tecnologia di cui l’auto dispone e ci sono le esclusive tonalità di illuminazione a ricordarcelo. La dotazione di serie include l’intuitivo sistema di Infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience), la cui configurazione può essere personalizzata con diverse opzioni. I principali vantaggi di questo sistema sono il potente elaboratore dati, gli schermi e la grafica brillanti, la visualizzazione personalizzabile, il display head-up a colori (optional), la navigazione con Realtà Aumentata (optional), il software con funzione di autoapprendimento e le azioni vocali attivabili con la parola chiave “Hey Mercedes”. Nel display multimediale si possono richiamare i menu relativi alle opzioni di ricarica, al consumo di corrente e al flusso di energia dalle schede di Mercedes-EQ.

NESSUN SACRIFICIO

Il passaggio da un’auto a motore endotermico a una elettrica pura è tuttora frenato da quelli che, in molti casi, possiamo definire pregiudizi. Fra questi c’è la convinzione che l’uso del condizionatore riduca l’autonomia, un rischio che gli ingegneri di Stoccarda hanno eliminato con la pompa di calore di serie integrata nella sofisticata gestione termica che permette anche di “preclimatizzare” l’abitacolo di EQA, attivando la funzione direttamente dal sistema di Infotainment MBUX o da remoto attraverso la app Mercedes me.

A facilitare l’utilizzo quotidiano, poi, contribuisce la navigazione di serie con Electric Intelligence, che calcola il percorso più veloce per arrivare a destinazione. Sulla base di simulazioni costanti dell’autonomia si prendono in considerazione le soste necessarie per la ricarica e molti altri fattori, come la topografia e le condizioni meteo. Con Mercedes me Charge i clienti possono utilizzare la più estesa rete di ricarica realizzata finora nel mondo, dotata attualmente di oltre 450.000 punti di ricarica in CA e CC in 31 Paesi.

POTENZA E AUTONOMIA

Il cuore della nuova Mercedes EQA 250 è un propulsore elettrico collegato all’asse anteriore, un motore di tipo asincrono che eroga una potenza massima di 190 CV (140 kW) che permette una guida sportiva, con accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi e di raggiungere una velocità massima, volutamente limitata, di 160 km/h, superiore di 30 km alla velocità massima consentita. Il motore è alimentato da una batteria da 80 kWh (66,5 kWh quelli realmente utilizzabili per la trazione) che, completamente carica, consente di percorrere 426 km (ciclo WLTP). E’ una bella autonomia che copre comodamente il commuting medio di una settimana. La ricarica, come abbiamo visto, è facile e ancora più agevole se la EQA è usata da un’azienda che può predisporre punti di ricarica nella propria sede. Il cambio è un riduttore a rapporto fisso ed è abbinato a quattro diverse modalità di guida.

Facile è lasciarsi prendere dalle brucianti accelerazioni che un’auto elettrica consente ma (anche per contenere i costi, visto che l’energia elettrica non è certo gratuita) è comunque importante adattare il proprio stile di guida alla nuova realtà, impresa piacevole al volante della Mercedes-EQA. Tutte le versioni di EQA 250, ottimamente equipaggiate in termini di ADAS, accedono agli incentivi governativi.    

Leggi anche: MERCEDES-BENZ - Speciale 2021