Mazda CX-30

di Piero Evangelisti

Fra CX-3 e CX-5, gli Sport Utility di Mazda, modelli sempre più importanti per la Casa di Hiroshima, c’era un vuoto da colmare con un modello di taglia intermedia, la CX-30 che è stata presentata in anteprima a marzo al salone di Ginevra.

La doppia cifra è stata adottata per sottolineare il design sportivo del nuovo Suv che sarà disponibile anche con una motorizzazione a benzina mild-hybrid con rete di bordo supportata da una batteria da 12V. La Casa giapponese, con CX-30, dimostra ancora una volta di saper coniugare un design ormai inconfondibile con la continua innovazione tecnologica per motori e telaio.

GUARDA LA CLIP VIDEO: MAZDA CX-30

Scheda tecnica

Alimentazioni: benzina, diesel, benzina mild-hybrid

Dimensioni: 4,39×1,79×1,60 m

Capacità di carico: n.d.

Capacità del serbatoio: n.d.

Dispositivi tecnologici: Trazione integrle i-Activ AWD con vectoring control (GVC) – Tecnologia SPCCI (accensione per compressione) – Head up display – Mazda Connect – Touchscreen da 8,8 pollici.

Motorizzazioni: Skyactiv benzina da 122 CV anche in versione mild-hybrid (rete di bordo da 12 V)– Skyactiv Diesel da 116 CV

A chi è adatta: A chi apprezza in un Suv di taglia media l’avanzata tecnologia abbinata a un design originale e muscoloso.