L’ibrido di Lexus al Salone di Ginevra con la nuova LS 500h

Lexus ha svelato in anteprima mondiale al Salone di Ginevra, che ha aperto oggi i battenti, la nuova ibrida LS 500h. A farle compagnia, sul palcoscenico del salone svizzero, ci sono anche due altri modelli targati Lexus: la LC 500h in versione “launch edition” e la racing car RC F GT3.
In particolare, la Lexus LS 500h monta un motore V6 benzina da 3,5 litri abbinato a due propulsori elettrici che conferiscono all’auto una potenza di 354 cv. Le batterie, agli ioni di litio, sono più leggere e di dimensioni ridotte rispetto a quelle utilizzate nella precedente generazione della LS ibrida. Caratteristiche della 500h sono il baricentro ribassato, l’ottimale distribuzione dei pesi, le nuove sospensioni multi-link ed una elevata rigidità torsionale del telaio. Gli interni sono realizzati con materiali ricercati ed esclusivi. Oltre ai sedili capaci di offrire massaggi shatzu e dotati di climatizzazione e 28 regolazioni, da sottolineare la disponibilità tra gli optional di una seduta rialzata, per viaggi da “first class”. Fiore all’occhiello della nuova Lexus LS 500h è il debutto del sistema di sicurezza Multi Stage Hybrid System, in grado di rilevare i pedoni con sterzo attivo per evitare l’impatto.