Leasing, numeri in crescita nei primi due mesi del 2018: fatturato +12,7%, contratti +9,9%

Buon inizio anno per il settore del leasing auto. Nei primi due mesi del 2018 i numeri di contratti sono aumentati del 9,9% rispetto allo stesso periodo del 2017 (130.000 stipule). Anche il valore del comparto è aumentato (+12,7%, per un fatturato pari a 4,6 miliardi di euro). Questi dati sono stati diffusi in occasione di Lease 2018, la prima edizione del Salone del leasing e del noleggio che si è tenuta questo martedì a Milano. 

 

 

“Le prospettive per il 2018 sono di consolidamento, anche alla luce di un 2017 molto positivo sia per il leasing finanziario sia per il noleggio a lungo termine, legato all’effetto del super ammortamento chiuso a fine anno”, ha commentato Gianluca De Candia, direttore generale di Assilea (l’associazione che rappresenta gli operatori del leasing finanziario e operativo in Italia, costituiti da banche specializzate o multiprodotto, intermediari finanziari e società di noleggio a lungo termine).

L’offerta oggi si sta evolvendo verso una maggiore disponibilità di servizi integrati nei confronti del cliente”, ha aggiunto De Candia. “Nel leasing finanziario quelli principali sono il pagamento del bollo e dell’assicurazione, nel noleggio a lungo termine la vettura sostitutiva, il cambio gomme, la fuel card sono quasi standard. Sta cambiando anche il target di riferimento: nel primo i clienti sono le aziende e le partite Iva, nel secondo si registra un incremento dei privati, con aumenti ponderati nel 20%”.