LeasePlan guarda ai privati per far crescere il business

di Vincenzo Conte

Viano: “L’Italia deve investire sui veicoli green ed è positivo che la legge di Stabilità se ne sia occupata”. L’azienda punta ad una crescita del noleggio su tutta la platea dei driver allargando lo sguardo oltre le aziende.

 

Con immatricolazioni in crescita nel 2018 rispetto al 2017 (+1,2%, secondo i dati Unrae) e una quota di mercato che nello scorso anno è passata dal 13,2% al 13,8% sul totale delle immatricolazioni di nuove vetture, il comparto del noleggio a lungo termine si conferma una colonna portante del mercato automobilistico italiano. Delle strategie da mettere in atto per rinvigorire la crescita, e di molto altro, abbiamo parlato con Alberto Viano, neo Ad (la sua nomina risale all’ottobre scorso) di LeasePlan Italia, società che occupa stabilmente una delle prime posizioni nella graduatoria delle maggiori società di Nlt attive nel nostro Paese.

 

Alberto Viano, AD di LeasePlan Italia

Dottor Viano, recentemente LeasePlan ha diffuso l’indice “EV readyness” che misura la predisposizione dei diversi paesi considerati all’adozione delle auto elettriche. Qual è la situazione italiana? A vostro avviso gli incentivi varati dal governo avranno un effetto significativo sul mercato?

Prima di tutto è positivo il fatto che il governo in una legge di Stabilità includa il tema della mobilità elettrica. L’Italia nella nostra classifica non è avanti e credo che nessuno di noi sia stupito da questo risultato. Per dotarsi delle infrastrutture indispensabili per crescere, l’Italia ha bisogno di grandi investimenti. Il mercato dell’auto elettrica sta facendo progressi in termini di performance tali da rendere queste vetture utili per 365 giorni all’anno. Ci sono ormai solo pochi giorni in cui si ha la necessità di una vettura con caratteristiche diverse, e in questi giorni le società di Nlt, e LeasePlan in particolare, possono fornire agli utenti un’auto che venga incontro alle loro esigenze.

La mission di LeasePlan è “any car, anytime, anywhere”. Attraverso quali strategie e con quali obiettivi intendete mettere in pratica la vostra mission?

Il nostro obiettivo nel 2019 è quello di raggiungere con una proposta commerciale interessante tutti i segmenti di clientela. Noi siamo nati per servire large companies, ma in Italia il nostro successo si è consolidato quando abbiamo raggiunto il 50% del nostro portafoglio clienti con le piccole e medie imprese. Oggi le prospettive di crescita sono molto interessanti anche sul mercato dei privati. Per sostenere le nostre strategie cerchiamo di raggiungere tutto il territorio sia tramite le attività dirette condotte nelle nostre sedi sia con una rete di partner indiretti che ci consente di essere presente in ogni provincia.

Quali sono le novità che avete in rampa di lancio nel 2019?

Nel corso di 2019 non avremo più tutti i vantaggi fiscali di cui l’intero settore ha beneficiato negli ultimi tre anni. Per mantenere il percorso di crescita dovremo aumentare il parco clienti e quindi diventare il partner di riferimento per un numero sempre maggiore di flotte. Vogliamo raggiungere questo obiettivo attraverso un’attenta politica di servizio, con più flessibilità e con un sovrainvestimento in qualità.

Come cambia l’esperienza di uso di un’auto in noleggio a lungo termine con la sempre maggiore digitalizzazione dei servizi offerti dalle società di noleggio?

La digitalizzazione dei servizi offerti rappresenta il modo per seguire tutti i clienti, anche quelli privati, e testimoniare la vicinanza della società di Nlt. Con il maggior successo del noleggio nel settore dei privati, la flotta media gestita dalle società di Nlt tende a diminuire. Poter contare su un’infrastruttura digitale ed efficiente consente una maggiore soddisfazione del cliente. Per questo il digitale è uno dei capitoli centrali degli investimenti del gruppo LeasePlan.