Le tre proposte di LeasePlan per la crescita del settore automotive e dell’economia italiana

Durante il webinar promosso da LeasePlan e Auto Aziendali dal titolo “Economia, Finanza, Automotive e Mobilità: che futuro ci aspetta?” con Alberto Viano Amministratore Delegato LeasePlan e con l’economista Tito Boeri, moderato dal prof Gian Primo Quagliano, si è affrontato il tema di come la pandemia Covid-19 ha modificato equilibri economici, sociali e lavorativi, cambiando  i nostri comportamenti e le nostre abitudini e quali caratteristiche avrà la mobilità del futuro verso un nuovo orizzonte possibile.

Durante l’incontro il dott Viano, tra gli altri contributi, ha lanciato le tre proposte di LeasePlan per la ripresa del settore noleggio e automotive in generale.

  • Varo di Infrastruttura elettrica per la mobilità di persone e merci a carattere nazionale che coinvolga tutto il paese, da Reggio Calabria a Milano, da Torino a Trieste, da Palermo a Catania e da Cagliari a Sassari. Come nel secondo dopoguerra si è lanciato un piano per la realizzazione di una rete autostradale che ha motorizzato il paese, oggi è il momento di una nuova infrastruttura che possa fare dell’Italia un paese ad alta vocazione green nel pieno rispetto del patrimonio artistico e di bellezza, riferimento nel mondo. La transizione verso l’elettrico deve rimanere un obiettivo da perseguire, stimolando la presa di coscienza della mobilità sostenibile, non solo per un uso elitario del target premium ma anche nell’uso massivo di utilitarie e citycar.
  • Ripristino del super ammortamento per investimenti in beni materiali strumentali nuovi. Quando è stato utilizzato ha generato benefici economici e finanziari per l’intera filiera dell’auto, con impatti positivi su occupazione e consumi. Dai costruttori ai noleggiatori, dai concessionari ai centri di assistenza e manutenzione, con positivi effetti anche dal punto di vista ambientale e della sicurezza stradale grazie al rinnovo del parco auto. Infine una misura del genere avrebbe anche la capacità di attrarre capitali e investimenti stranieri che in una fase economica come quella in corso sarebbero assolutamente preziosi.
  • Il lancio di un progetto a carattere nazionale per favorire la mobilità business e privata alternativa al trasporto pubblico, fatto di incentivi per l’uso di auto a basse emissioni, parcheggi in aree di accesso al centro città, l’uso di moto, bici e monopattini per l’ultima tappa in micro mobilità elettrica. Un progetto in grado di semplificare e integrare i vari mezzi della mobilità e garantire il rispetto dell’ambiente.

In sintesi è vitale per il futuro di questo paese, che ogni intervento di spesa pubblica abbia un connotato di investimento e di stimolo all’economia, in modo da creare le premesse per una crescita importante e duratura che eviti al paese un progressivo impoverimento della base produttiva e di conseguenza del tessuto economico e sociale.

“Ma anche il mondo delle imprese deve fare la sua parte. Nelle nostre aziende non deve mancare il coraggio di intraprendere, la capacità di innovare, la ricerca dell’efficienza come primo obiettivo aziendale per creare valore per i collaboratori, i clienti e gli azionisti” dichiara Alberto Viano, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia.