La deducibilità dei costi di ricarica

di Stefano Sirocchi

FISCO E DINTORNI – L’ESPERTO RISPONDE
Rubrica a cura di Stefano Sirocchi, dottore commercialista

Per le auto elettriche, i costi di ricarica sono deducibili? E se sì, per quali veicoli e in che percentuale?

Le spese e gli altri componenti negativi relativi ai mezzi di trasporto a motore indicati nell’articolo 164 del Tuir – e, ai nostri fini, le autovetture, gli autocaravan, i motocicli e i ciclomotori utilizzati nell’esercizio di imprese, arti e professioni – sono deducibili secondo le regole fissate nelle successive lettere a), b) e b-bis) del medesimo articolo.

Sostanzialmente si tratta delle seguenti fattispecie: a) Veicoli utilizzati esclusivamente come beni strumentali nella propria attività o adibiti ad uso pubblico b) Veicoli con utilizzo diverso da quelli di cui alla lettera a) b-bis) Veicoli dati in uso promiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodo d’imposta.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, nel caso delle autovetture, si intendono utilizzate esclusivamente come beni strumentali solamente quelle senza le quali non può neppure essere configurabile lo svolgimento dell’attività d’impresa (ad esempio le auto degli autonoleggiatori, quelle delle autoscuole ecc.).

Per tali casi è prevista la deducibilità piena dei costi, mentre per quelli sub b) è consentita la deducibilità parziale dei costi nella misura del 20% per aziende e professionisti o dell’80% per gli agenti e rappresentanti (oltre che il rispetto di limiti quantitativi in talune circostanze) e, infine, per i casi di cui alla lettera b-bis) si applica la deducibilità nella misura del 70% dei costi. Per quanto riguarda le spese per le ricariche elettriche, si ritiene che le stesse seguano il medesimo trattamento fiscale relativo al veicolo cui sono dirette, secondo le regole sopra descritte. A titolo di esempio, nel caso di autovettura assegnata al dipendente in uso promiscuo per la maggior parte del periodo di imposta la deducibilità fiscale della spesa di ricarica elettrica spetta in misura pari al 70%.