Jeep, le novità del 2019 in mostra alla Rocca di Lonato

FCA ha scelto la splendida cornice del Lago di Garda, e nello specifico la Rocca di Lonato (in provincia di Brescia), per far conoscere l’intera gamma Jeep con le sue più recenti novità.

L’evento, che si è svolto in due giornate (29 e 30 maggio) dedicate alla stampa e agli addetti ai lavori, si è articolato in una serie di attività che hanno incluso, oltre alla conferenza stampa ufficiale, anche una parte espositiva e diversi test drive per testare le doti versatili dei modelli a marchio Jeep su percorsi di vario tipo nei dintorni del Lago: off-road, cittadino, extraurbano.

Nel dettaglio, il marchio a stelle e strisce ha esposto in anteprima italiana l’inedita e già molto attesa Renegade 4×4 in versione ibrida plug-in.

Si tratta di una versione che – come ha precisato nel corso della conferenza stampa Jeff Hines, responsabile del brand Jeep per l’area EMEA – debutterà commercialmente nel primo trimestre del 2020, primo di una serie di off-road elettrificati (Compass nel secondo trimestre e Wrangler nel quarto) che apriranno di fatto l’offensiva elettrica di FCA.

Sotto i riflettori dell’evento organizzato da FCA era presente anche la Wrangler, l’icona del brand che nel test drive si è confermata molto maneggevole anche nel traffico urbano, oltre a vantare un comportamento impeccabile sulle strade più impervie, tipiche dell’off-road.

In esposizione ed anche in prova c’era poi la nuova gamma Trailhawk su Compass e Cherokee (gamma che è stata mostrata al Salone di Ginevra 2019), la Grand Cherokee MY2019 (anche in versione Trackhawk) e la Jeep Renegade MY2019 in due interessanti novità: la prima con la nuova motorizzazione T4 turbo benzina 1.3 a 4 cilindri da 180 Cv e 270 Nm di coppia, la seconda nell’inedita serie speciale S (basata sull’allestimento top di gamma Limited, si caratterizza per il look più sportivo).

“I dati di vendita confermano il successo della gamma Jeep”, ha commentato Hines. “Nel primo trimestre del 2019, il brand di FCA ha continuato a crescere totalizzando 45.900 immatricolazioni in Europa (4.700 in più del primo trimestre del 2018) e rafforzando la propria quota di mercato”.

“Ciò significa un altro anno con una crescita in doppia cifra (+11,4% anno su anno) – ha aggiunto Hines – superando la crescita media del settore in mercati fondamentali quali la Germania e la Spagna”.