Jeep Grand Cherokee Trailhawk: libertà di guida senza limiti

di Piero Evangelisti

Il marchio Jeep sta diventando sempre più popolare anche fra i clienti business grazie a un gamma che si sta continuamente ampliando, soprattutto, per l’indubbia qualità premium delle sue vetture. A presidiare il top di gamma da 25 anni c’è senza dubbio Grand Cherokee, l’ammiraglia che adesso si presenta rinnovata con Model Year 2017 entrato da poco nelle concessionarie.

 

Venticinque anni di Grand Cherokee

La famiglia del Grand Cherokee è cresciuta: oltre a Laredo, Overland, Limited, Summit e SRT, si aggiunge adesso Trailhawk, la versione che fonde un allestimento lussuoso alle più dinamiche prestazioni offroad. Il motore centrale nella gamma europea rimane il moderno tre litri turbodiesel che sviluppa una potenza massima di 250 CV a 4.000 giri/min.

 

 

Appeal a stelle e strisce 

Perché un’azienda, per la propria flotta, o un professionista per la sua auto personale dovrebbero scegliere una Jeep Grand Cherokee in alternativa ai numerosi Suv tedeschi e britannici? Per diversi motivi, a cominciare dal design, dalla corporate image che è sicuramente americana, ma senza eccessi, muscolosa ma elegante. E poi la per la tecnologia offroad che può essere riassunta in un claim della Marca: “4X4ever, go anywhere, do anything”. Gli interni sono disegnati con gusto e sobrietà, realizzati con materiali di alta qualità, ricchi di tutti i dispositivi elettronici oggi richiesti dai clienti, anche quelli più tecnologici, e dotati di sedili che combinano in modo equilibrato il comfort, indispensabile su uno Sport Utility di questo livello, e l’efficace ritenuta quando si viaggia fuoristrada.

 

Limousine 4X4

Jeep Grand Cherokee è lunga 4,82 metri, larga 1,94 e alta 1,80, dimensioni che non risultano pesanti ma che offrono tanto spazio a bordo. Per la nostra prova su strada, abbiamo puntato sulla nuova versione Trailhawk equipaggiata del V6, tre litri turbodiesel da 250 CV. Di serie il cambio automatico a 8 rapporti di origine ZF dotato, sulla Trailhawk, anche del riduttore delle marce. La trazione integrale è il collaudato ed efficiente Quadra Trac II 4WD LOW con l’optional del Quadra Drive II. Insomma non mancava nulla sulla nostra Grand Cherokee Trailhawk con la quale, partendo dal centro di Francoforte, ci siamo avviati lungo l’autostrada per raggiungere i monti Taunus dove c’erano neve e ghiaccio in abbondanza oltre a un impegnativo percorso offroad per toccare il vertice delle prestazioni fuoristradistiche. Asfalto, ghiaccio o fango non fanno nessuna differenza per la grande Jeep: basta agire sui diversi selettori e telaio e trasmissione possono superare ostacoli come discese hymaliane che l’auto percorre a un chilometro all’ora senza che il guidatore debba toccare il freno. 

 

 

L’uso quotidiano

A questo punto ci aspettiamo una domanda più che legittima: a quanto serve tutta questa tecnologia se usiamo l’auto quasi sempre in città o in autostrada? Serve, serve. Perché una trazione integrale come quella di Grand Cheroke e il telaio sulla quale è realizzata garantiscono un’eccellente sicurezza in ogni condizione di bassa aderenza del fondo stradale ripartendo sempre la coppia in modo equilibrato (non ne viene mai trasferito più del 52% su un solo asse). Anche in città capitano nevicate e gelate improvvise e con il bloccaggio dei differenziali sarà piacevole affrontare la rampa del garage senza essere costretti a prendere il bus. 

 

A dotazione

Nell’abitacolo, il nuovo modello Trailhawk presenta rivestimenti di colore nero e sedili di pelle con inserti scamosciati e cuciture a vista in rossopresenti anche nel pannello delle porte e sulla console centrale, inserti spazzolati in piano Black e finiture grigie. Il badge Trailhawk sul volante completa le novità nell’interno. La dotazione di serie comprende inoltre il sistema Uconnect touchscreen da 8,4” con navigatore e funzionalità “Off-road pages” aggiornata per consentire di tenere sotto controllo l’articolazione delle ruote e altre caratteristiche relative alla performance 4×4 della vettura, tra cui l’altezza delle sospensioni, i sistemi di trazione e il sistema Selec-Terrain.

 

Guarda il video: JEEP GRAND CHEROKEE TRAILHAWK – TEST DRIVE