Italiani sempre più interessati all’utilizzo della telematica a bordo delle auto

Gli automobilisti italiani sono sempre più attratti dai servizi telematici a bordo delle vetture. A rivelarlo è un’indagine di LoJack Italia, che ha indagato l’effettivo grado di interesse dei driver per le soluzioni telematiche. 

Dal sondaggio è emerso che i servizi telematici più richiesti sono quelli di assistenza ai veicoli, in particolare la localizzazione della vettura (72% delle preferenze), che consente non solo di tutelarsi contro eventuali furti ma anche di rilevare con esattezza la sua posizione, e l’assistenza tempestiva 24 ore su 24 in caso di anomalia della vettura (indicata dal 51% del campione). Al terzo posto tra le soluzioni avanzate di telematica più apprezzate c’è l’assistenza e il supporto in tempo reale in caso di incidente o furto (49%). 

 

 

Il 43% dei driver indica poi come funzione strategica anche la protezione della vettura quando si trova nelle aree a rischio, grazie a un sistema di segnalazione di eventuali movimenti non consentiti. Una percentuale significativa (35%) di automobilisti ritiene invece decisiva la possibilità di consultare telefonicamente in caso di malore o incidente uno staff di medici all’interno della Centrale Operativa. Chiudono la classifica delle più interessanti possibilità offerte dalla telematica di bordo, le funzioni di infotainment per il driver: la possibilità di verificare i percorsi (indicato dal 44% del campione), il parental control con cui monitorare ad esempio il superamento dei limiti di velocità (30%) dei propri familiari, la disponibilità del wi-fi a bordo (26%) e il controllo del proprio stile di guida (22%).

Inoltre, a fronte dell’elevato interesse per le diverse funzionalità a bordo delle vetture, 1 driver su 3 si è dichiarato disposto a sostenere un costo extra per averle, mentre il 66% si aspetta che vengano inserite dal concessionario tra i servizi acquistati insieme all’auto.