Italiani al volante, uno su due non rispetta i limiti di velocità

Gli automobilisti italiani non rispettano i limiti di velocità, guidano senza cinture allacciate e utilizzano il cellulare senza auricolare o vivavoce. A rivelarlo è una recente indagine condotta dall’istituto di ricerca MPS Evolving Marketing Research per conto di Quixa.
In particolare, secondo lo studio, almeno la metà degli automobilisti intervistati dichiarano di superare i limiti di velocità (51%) o di viaggiare sul sedile posteriore senza allacciare la cintura di sicurezza (50%). Inoltre, quattro automobilisti su dieci (42%) non rispettano le distanze di sicurezza, mentre il 41% confessa di non seguire sempre in maniera corretta le norme prescritte per trasportare i bambini. Tra gli altri comportamenti pericolosi che gli italiani hanno confessato di adottare almeno ogni tanto quando sono alla guida ci sono: passare con il semaforo rosso (un comportamento confessato dal 9% degli intervistati), guidare senza catene o gomme termiche nei periodi e nei tratti stradali in cui sono previste (13%), sorpassare dove non è consentito (23%), usare il telefonino senza auricolare o vivavoce (23,5%), parcheggiare fuori dagli appositi spazi (30%).