Infiniti Q50: comfort da ammiraglia e prezzo da berlina

di Roberto Mazzanti

image

Il nuovo modello di Infiniti, brand di lusso di Nissan, lancia sul mercato italiano un modello che punta a sfidare la concorrenza del Segmento Premium. Con il turbodiesel di 2.2 litri con 170 cv raggiunge i 230 km/h con percorrenze medie di 22,2 km/l.

Infiniti, il marchio «premium» di Nissan, che negli Stati Uniti ha fatto boom nel segmento dei Suv di grandi dimensioni e delle berline alto di gamma, ha deciso di aumentare la propria presenza sul mercato europeo con un modello dalle caratteristiche interessanti e soprattutto dal prezzo aggressivo (35.800 euro) che punta a sottrarre clienti alla concorrenza più agguerrita di questo segmento e che guarda con prospettive di successo ai comparti delle flotte aziendali e del noleggio a lungo termine. L’arma vincente si presenta oggi sul nostro mercato con la sigla Q50 e si aggiunge alla gamma di Infiniti, già in commercio, composta dalla Serie G (berlina, coupè e cabrio), dalla ammiraglia M, dalla EX e dalla FX (Suv), quest’ultima al top con un motore V8 di 5 litri a benzina da 390 cv e con un prezzo di poco superiore agli 80 mila euro.

Berlina di lusso
Q50 è una berlina di lusso, elegante nella linea ed esclusiva nelle dotazioni elettroniche, con il pregio di dimensioni assolutamente allineate a quelle dei competitor premium del segmento D (ben superiori a quelle medie del Segmento C) (4,79 metri di lunghezza per 1,82 di larghezza) in grado quindi di ospitare comodamente cinque passeggeri e con un aspetto da vice-ammiraglia, pur presentando costi di gestione da vettura media.

imageInfatti dispone di un 4 cilindri a gasolio di 2.2 litri con 170 cv che accanto a doti velocistiche di tutto rispetto (230 km/h e 8,5 secondi da 0 a 100) vanta consumi decisamente ridotti (22,2 km con un litro di gasolio) tenendo conto delle dimensioni e del peso (1.641 kg) della vettura. La gamma Q50 comprende anche un motore ibrido di 3.5 litri V6 con 364 cv ed una versione a trazione integrale con la medesima motorizzazione ibrida. Trazione posteriore, come si conviene ad una vera ammiraglia, cambio manuale a 6 marce (o automatico a 7), abitacolo confortevole grazie alle generose dimensioni e al passo di 2,85 metri, finiture di lusso con sedili e rivestimenti in pelle, grande capacità di stivaggio del bagagliaio (510 litri), ampio display del navigatore a doppio schermo che ospita anche le immagini trasmesse da una telecamera posteriore per facilitare le manovre in retromarcia: tutto, sulla nuova Infiniti, punta al top.

Dotazioni elettroniche image
Fin qui qualità interessanti, ma che si ritrovano anche su numerose altre ammiraglie. Dove Infiniti Q50 si stacca dalla concorrenza è nella dotazione elettronica. Una curiosità: sa parlare e porge il benvenuto a bordo al conducente chiamandolo per nome! E’ in grado infatti di memorizzare le attitudini di chi guida e lo fa attraverso una chiave Usb intelligente che può contenere i profili di personalizzazione di due persone. Dal momento che sono due le chiavi intelligenti a disposizione si possono registrare le preferenze di quattro differenti piloti per quel che riguarda non solo la posizione di sedile e volante, ma soprattutto le regolazioni di sicurezza, di comfort e di comportamento dinamico. L’eccellenza tecnologica sta nel sistema di sterzo elettronico: Q50 infatti è la prima vettura al mondo a fare a meno di un collegamento fisico tra volante e ruote, tutto è gestito elettronicamente. La servoassistenza e la demoltiplicazione sono variabili in funzione sia della velocità sia dei programmi di marcia opzionabili (Sport, Standard e Coustom) nonchè dei sistemi automatici di mantenimento della corsia e della frenata d’emergenza in caso di rischio di collisione.

Dispositivi di sicurezza
Molto utile è il sistema di allarme che evita tamponamenti quando si esce dai parcheggi in retromarcia (Back-up Collision Intervention) e quello che gestisce la stabilità laterale (Lateral Stability Enhancement), il controllo della distanza di sicurezza (Distance Control Assist), il controllo dinamico del veicolo (Active Trace Control), la gestione degli abbaglianti (High beam Assistant), l’avviso sull’angolo cieco (Blind Spot Intervention and Warning) ed il sistema che impedisce l’attraversamento della mezzeria (di corsia) involontario (vuoi) per una distrazione o per un colpo di sonno (Active Lane Control) grazie alle qualità del rivoluzionario sterzo (Direct Adaptive Steering). Infiniti Q50 non solo saluta il pilota chiamandolo per nome, ma grazie alle informazioni contenute nella chiavetta Usb regola su misura la posizione di guida con un intervento su sedile, sterzo e specchietti esterni, operazioni che di solito compie chi si siede per la prima volta su una vettura. La personalizzazione prosegue con la regolazione del climatizzatore e del sistema di navigazione con tragitti e opzioni preregistrate; stessa operazione di personalizzazione per quel che riguarda le opzioni del sistema di comunicazione, intrattenimento ed informazione. Con dotazioni elettroniche così ricche ed in certi casi anche esclusive, Infiniti Q50 non dovrebbe faticare a conquistare clienti sul difficile mercato italiano e soprattutto ad entrare nelle scelte dei gestori delle flotte aziendali e delle società di noleggio a lungo termine.

image