Infiniti Q30: una personalità ricca e complessa

di Paolo Artemi
Q30 sfoggia una linea e un temperamento latini supportati da una tecnologia innovativa. Con la posizione di guida da crossover tutto è sotto controllo. Un nuovo concetto di lusso, ricco di immagine e contenuti.

Prova Infiniti Q30Prova-Infiniti-Q30-5Leggi in un’intervista che Alfonso Albaisa, executive design director di Infiniti, ha definito la nuova Q30, ultima creazione del marchio d’alta gamma Nissan, “Un cocktail i cui ingredienti sono per un terzo crossover, un terzo coupé e un 33% periodico berlina, pensato per un pubblico giovane e anticonformista”.

 

Non solo per giovani

Perfetta per un’apericena o per lanciarsi nella ricerca di un parcheggio nelle strade della movida, viene da pensare, peccato che, approfittando della prova su strada, la meta di giornata sia Varese Ligure, delizioso borgo nell’entroterra di Sestri Levante, alla ricerca di chicche gastronomiche come il formaggio stagionato bio o quei salamini che una volta assaggiati non ne puoi più fare a meno… Che c’azzecca, verrebbe da pensare, un’auto cool e trendy con i sapori di una volta e con un luogo in cui il tempo scorre ancora con i sani ritmi dell’altroieri?

Poi arrivi all’appuntamento, ti consegnano le chiavi e la vedi. Nelle linee aggressive c’è molto di nuovo, ma anche qualcosa di antico, nel miglior senso del termine. Sarà anche stata cucita a misura dei giovani, ma strizza l’occhio a chi non è più teen da decenni con trovate di stile come le spalle molto robuste e il singolare taglio rovesciato del montante di coda, che va quasi a formare una freccia rivolta in avanti. Insomma: fa venir voglia di lanciarsi verso l’avventura o, più modestamente, verso la meta di giornata e tutti i suoi sapori.Prova Infiniti Q30 2

 

 

Una partnership che funziona

Partire sapendo che quasi il 50% dei componenti tecnologici reca la griffe Mercedes dà sicurezza, la stella a tre punte è per noi garanzia di qualità come per i nostri padri lo erano i televisori targati Grundig. E quelli del marketing lo sanno bene dato che con questa partnership contano di fare il botto di vendite in Europa e, in particolare, di vendere tremila Q30 in Italia entro quest’anno.

Naturalmente le flotte aziendali sono il principale campo di battaglia in cui la nuova vettura cercherà gloria. La troverà? Sull’autostrada del Sole viaggiando in direzione sud si apprezza fin da subito la posizione di guida elevata da crossover, che permette di anticipare le mosse del traffico che ci precede e di serpeggiare tra le corsie con leggerezza per merito di uno sterzo preciso e leggero. Il motore 1.600 a benzina se la cava bene con i suoi 122 cavalli, ben gestiti dal cambio robotizzato a sette marce. A Parma si esce dalla A1 e si imbocca la A15, quella che porta a La Spezia.Prova Infiniti Q30 4

 

A suo agio su ogni strada

Dal drittume di prima ci si trova presto su un misto veloce che sembra fatto apposta per gustare la taratura delle sospensioni, pensata per garantire il massimo comfort: ci sarebbe anche una versione Sport, più bassa di 150 millimetri e più rigida, ma onestamente la Q30 va benissimo così com’è anche se ci si attacca con vigore al pedale di mezzo nelle curve in discesa. Qui il merito va ai nuovi pneumatici estivi Bridgestone Dueler HP Sport sviluppati specificamente per Q30, ma, soprattutto, alla messa a punto del sistema frenante. In ogni situazione, dalla frenata d’emergenza alla guida in città, si sente una forza frenante importante al pedale e si avverte il morso delle pinze sui dischi. A garantire queste prestazioni, che permettono di esaltarsi nella guida sui percorsi misti, contribuisce una firma tutta italiana, quella della Brembo, che ha progettato un impianto frenante appositamente per questo modello.

Freccia a destra al casello di Borgotaro, un tratto di fondovalle e inizia la salita verso il Passo di Centocroci. Qui si può guidare sul serio anche senza strafare e la presunta apericena car dimostra di sapersi far valere, senza minimamente affaticare chi guida dato che i sedili sono ben disegnati e non affaticano mai i muscoli della schiena. Per i clienti sportivi Infiniti propone un sedile con appoggiatesta integrato, regolazione dinamica a otto stadi e supporto lombare regolabile elettricamente, ma francamente il consiglio ai fleet manager è quello di risparmiare il costo dell’optional dato che la macchina è già ottima nella configurazione di base…Prova Infiniti Q30 3

 

Nata per conquistare

Nella picchiata verso Varese Ligure ancora un paio di ringraziamenti a san Brembo ed ecco la meta. Il benzinaio ha l’occhio lungo ed è molto interessato alla vettura. Vuoi vedere che la movida car potrebbe fare sfracelli (commerciali) anche nell’Italia profonda? Verrebbe da rispondere con un netto sì, ma è ora di pranzo e la Taverna del Gallo Nero è lì a un tiro di schioppo. Dopo l’amaro d’ordinanza resta il tempo di uscire dal borgo ed ecco lo spaccio di tutto il ben di Dio offerto dal territorio. Naturalmente la lista della spesa è lunga, amici parenti e conoscenti hanno fatto le loro golose ordinazioni. Il bagagliaio da 368 litri riesce a non esondare e sulla via del ritorno tutto l’abitacolo è pervaso dal profumo del fromage magique. Quattro conti dicono che abbiamo fatto più o meno 17 chilometri con un litro di verde, una prestazione niente male soprattutto se si considera che il terreno della prova è stato davvero rispondente alla media delle strade di tutti i giorni. È ora di restituire la Q30. Parcheggiarla è facile, con l’aiuto dell’Automatic Park Assist, che utilizza una telecamera e gli ultrasuoni. Nella configurazione che ci ha fatto compagnia oggi la super-Nissan costa circa 33mila euro, ma la ragion d’azienda può far scendere il prezzo fino a quota 24.990 a costo, ovviamente, di qualche piccola rinuncia. Una cosa, comunque, è certa: un benefit come questo lustra, contemporaneamente, l’immagine di chi lo offre e di chi ne usufruisce.