Industria: agosto +5,7% e crescita in quasi tutti i settori

Ottime notizie per la produzione industriale. In agosto l’indice determinato dall’Istat fa registrare un incremento dell’1,2% rispetto a luglio, mentre rispetto ad agosto 2016 vi è una crescita del 5,7%. Questi dati, sostiene il Centro Studi Promotor, confermano che la ripresa della produzione industriale italiana non solo continua, ma accelera. La buona impostazione della ripresa dell’attività manifatturiera emerge anche dal fatto che, rispetto all’agosto 2016, sono in crescita ben 12 comparti tra i 15 considerati dall’Istat. E a ciò si aggiunge che non mancano settori con crescite a due cifre (attività estrattive, prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature).

Secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, Il dato diffuso oggi sulla produzione industriale conferma il giudizio contenuto nell’ultima nota mensile dell’Istat sull’andamento dell’economia italiana, nota che afferma che si rafforza la crescita dell’economia italiana sostenuta dal settore manifatturiero e dagli investimenti, mentre prosegue il miglioramento dell’occupazione (che interessa anche i giovani e le donne) e mentre l’indicatore anticipatore rafforza le prospettive di crescita a breve. D’altra parte di un’accelerazione della crescita vi è assolutamente bisogno, se si considera che, ipotizzando che la produzione industriale continui ad aumentare con il tasso tendenziale registrato in agosto (+5,7%), si ritornerà ai livelli ante-crisi soltanto tra il 2020 e il 2021.