In crescita le immatricolazioni di auto a privati con partite IVA: +20,5% nel 2015

Nel 2015 sono state 193.335 le auto immatricolate ai privati possessori di Partita IVA, ovvero il 19,1% del totale delle immatricolazioni ai privati. Si tratta di un dato in crescita del 20,5% rispetto al 2014, quando furono immatricolate 160.400 unità. A rendere noti questi dati è il Centro Studi e Statistiche Unrae (associazione che rappresenta le case estere operanti sul mercato italiano), attraverso una collaborazione con l’Istat

Delle 193.335 autovetture immatricolate, in particolare, il 50,7% è stato acquistato da imprese individuali, il 21,4% da professionisti, il 18,2% da agenti di commercio e il 9,7% da agricoltori. All’interno della categoria dei professionisti, la “torta” viene suddivisa in questo modo: 4,8% studi legali, 3,4% commercialisti, 2,2% società di consulenza, 2,2% ingegneri, 1,7% architetti, mentre il restante 7,1% riguarda altre attività. 

“L’importante analisi condotta dal nostro Centro Studi – ha affermato Romano Valente, Direttore Generale dell’Unrae – ci consente di individuare quel bacino di clientela che muove un business diverso dai privati. In particolare, il fatturato generato da tali clienti nel 2015 è stato di 4,5 miliardi di euro, in crescita del 21% rispetto al 2014”.

Nei prossimi giorni vi forniremo ulteriori aggiornamenti sullo studio dell’Unrae riguardo all’acquisto di auto da parte di partite IVA.