Il noleggio è il “booster” per la diffusione dell’auto elettrica

di Vincenzo Conte

I numeri non mentono: da gennaio a settembre 2021 oltre 1 vettura elettrificata su 3 vendute nel nostro Paese è stata immatricolata da società di noleggio. Questi dati confermano una volta di più la valenza ambientale del noleggio, come sottolinea anche Alberto Viano, il nuovo presidente di Aniasa, in un’intervista concessa ad Auto Aziendali magazine

Il 47% delle vetture ibride, elettriche, plug-in vendute nel nostro Paese da gennaio a settembre 2021 è stato immatricolato da società di noleggio. Limitandosi alle sole auto elettriche, la percentuale di immatricolazioni in capo alle società di noleggio sul totale di mercato è pari al 29%. Questi dati, elaborati e resi noti da Aniasa, dicono sostanzialmente che oltre una vettura elettrificata su tre vendute nel nostro Paese è immatricolata da società di rent e confermano che il noleggio è un attore strategico nel comparto della mobilità sostenibile. Ci sembrano, questi, dati di grande rilevanza con cui iniziare il 2022, un anno che si preannuncia particolarmente sfidante per chi si occupa di mobilità aziendale. E questo non solo per la transizione verso l’elettrico in atto, ma anche e soprattutto per le condizioni particolarmente impegnative in cui i fleet manager, i mobility manager e le aziende con cui sono in rapporti si trovano ad operare. Si è già detto ampiamente dell’influenza dell’emergenza sanitaria e della crisi dei microchip sulla situazione di incertezza che la nostra economia sta vivendo.

Non è da meno, quanto a incertezza, il comparto della mobilità aziendale, i cui orizzonti, che erano saldamente legati al periodo classico di noleggio a lungo termine di un’auto (3-4 anni), adesso sono orientati molto di più al breve-medio termine. Se però c’è una lezione da cogliere da quanto sta avvenendo è che, nel più puro spirito darwiniano, non solo nella lotta per la sopravvivenza della specie ma anche in economia vince chi si adatta prima e meglio alle mutazioni delle condizioni di fondo. E in questo le società di noleggio sono state particolarmente efficienti, non solo abbracciando pienamente la transizione verso la mobilità elettrica ma venendo incontro alle mutate condizioni di mercato e alle esigenze dei clienti con prodotti e servizi ad hoc focalizzati su orizzonti temporali più brevi, orizzonti che consentono alle aziende di guardare con maggior fiducia all’andamento dell’economia sapendo di poter approfittare delle occasioni che arriveranno quando il tanto atteso “rimbalzo” avrà inizio.

Un contesto economico che oggi si dimostra particolarmente impegnativo ha fatto da sfondo al ricambio avvenuto al vertice di Aniasa, con l’elezione alla presidenza di Alberto Viano, AD di LeasePlan Italia. Lo abbiamo intervistato, per capire quali saranno le linee di azione che guideranno le attività dell’associazione nei prossimi anni. Ne è venuto fuori un discorso molto interessante, che vi invitiamo ad approfondire nell’articolo dedicato. “Il noleggio – sottolinea Viano – è stato storicamente il ‘booster’ per favorire transizioni a mobilità con impatto decrescente”. Anche da questo deriva la richiesta di una tassazione più equilibrata sull’auto aziendale, richiesta che “è in linea con l’interesse dello Stato a favorire la transizione verso una mobilità più sostenibile”.

In questo numero di Auto Aziendali magazine sono anche altri gli argomenti all’ordine del giorno: si parla, ad esempio, di Car Subscription Services, ovvero dei servizi di abbonamento all’auto, un’estensione della subscription economy, già ampiamente diffusa in altri comparti merceologici, al settore dell’auto. E poi: mercato auto, sharing mobility, nuova mobilità digitale e molto altro ancora. Delle prospettive del settore della mobilità aziendale, ma anche delle novità in termini di soluzioni offerte ai fleet manager per far fronte alle difficoltà che stanno attraversando si parlerà a Fleet Manager Academy, il prossimo 15 marzo a Milano, nella consueta sede del Palazzo del Ghiaccio. In questa occasione sarà possibile ritrovare i rappresentanti di case auto, di società di noleggio e di società che offrono servizi al comparto della mobilità aziendale per avere anticipazioni e delucidazioni sulla loro offerta. E poi, come sempre, ci sarà la possibilità di seguire i seminari e le tavole rotonde che si svolgeranno nel corso della giornata. Nell’attesa di vederci dal vivo a Milano, non ci resta che augurarvi buona lettura!