Il car sharing di Car2go amplia l’offerta per aziende e dirigenti

di Rossana Malacart

Una flotta rinnovata non solo con Smart fortwo, ma anche con le più spaziose Smart forfour; telematica a bordo, per un noleggio ancora più semplice, grazie ad un’app sullo smartphone e senza membercard; pacchetti orari per utenti privati e aziendali; online validation, per registrarsi a Car2go in totale sicurezza, cominciando da subito a utilizzare una vettura. 


Più spazio alla clientela corporate

Queste sono solo alcune delle novità messe in campo da Car2go, servizio di car sharing del gruppo Daimler – presente in Italia a Milano, Roma, Firenze e Torino – che ha raggiunto quota 400mila iscritti e oltre 8.000 aziende clienti nell’utenza corporate, target dell’offerta Car2go for business. “Car2go punta anche alla clientela business per estendere il concetto di mobilità condivisa e sostenibile in Italia”, spiega Giovanni Maistrello, Key national account manager di Car2go in Italia. L’offerta corporate di Car2go fornisce alle aziende un flusso mensile di fatture relative agli spostamenti dei dipendenti, permettendo di risparmiare sui costi della mobilità aziendale e migliorando l’immagine sul versante della corporate social responsibility in ottica green. 

 

 

Registrazione tramite account 

Per utilizzare Car2go for business è necessario essere registrati a Car2go con un account privato. È quindi possibile creare un business profile oppure un business account. Il business profile può essere impostato nella sezione MyAccount del rispettivo profilo Car2go, inserendo l’indirizzo di fatturazione e indicando una carta di credito, personale o aziendale. La seconda opzione permette, invece, all’azienda stessa di creare un business account dove invitare i propri dipendenti. Tutti gli spostamenti possono essere visualizzati online. Destinati all’utente aziendale, ma non solo, i pacchetti orari sono stati introdotti da Car2go all’inizio di settembre. “I nuovi pacchetti orari sono nati per diversificare gli utilizzi del servizio, allargare la platea degli utenti e dimostrare come il car sharing a flusso libero sia adatto anche per viaggi a lungo termine”, aggiunge Maistrello. 

 

Tempi di noleggio più lunghi

L’offerta, infatti, è destinata a chi ha bisogno per un tempo più lungo di un servizio affidabile senza costi aggiuntivi. “Non abbiamo ancora riscontri dettagliati sul loro utilizzo, ma siamo certi che verranno apprezzati dai nostri clienti”, riferisce Maistrello. E a rendere più vantaggioso il car sharing potrebbe contribuire la normativa fiscale, che ha introdotto la possibilità di dedurre i costi del car sharing aziendale. “Poter dedurre e rimborsare i costi di trasporto dei dipendenti è molto importante. Perciò crediamo che questa decisione potrà influire positivamente sulla diffusione del car sharing in ambito corporate”, spiega Maistrello. “Servizi come il nostro permettono infatti alle aziende di gestire al meglio costi e tempistiche, agevolando il lavoro dei fleet manager”.