Hyundai svela al CES di Las Vegas la sua visione del futuro

Hyundai accelera la transizione verso soluzioni di smart mobility con tre innovative soluzioni di mobilità.

Hyundai ha presentato al CES 2020 di Las Vegas la sua innovativa visione per la mobilità urbana per contribuire a dare nuova vitalità alle città del futuro, che vedranno l’uomo al centro. Per realizzare questa visione, Hyundai ha presentato tre soluzioni di mobilità, tra cui lo Urban Air Mobility (UAM), il Purpose Built Vehicle (PBV) e l’Hub, un luogo per la mobilità e attività della comunità.

Sulla base di queste soluzioni, “Hyundai – si legge in una nota della società – mira a liberare le città del futuro e le persone da costrizioni di tempo e spazio, e consentire loro di creare più valore nella loro vita. Nel dettaglio: lo UAM combina il Personal Air Vehicle (PAV) e servizi di mobilità aerea urbana per rendere lo spazio aereo accessibile per il trasporto, mentre il PBV è una soluzione di mobilità eco-friendly di terra che fornisce spazi e servizi personalizzati per i passeggeri in transito. L’Hub è invece uno spazio che connette lo UAM e il PBV, una nuova soluzione dove le persone possono unirsi e interagire”.

Lavorando a stretto contatto, lo UAM, il PBV e l’Hub giocano così un ruolo chiave nel dare nuova vita alle città del futuro. Lo UAM connette il trasporto aereo e quello di terra, mentre il PBV mette in collegamento le persone sulla strada. Queste due soluzioni di smart mobility sono connesse all’Hub e saranno installate nella città del futuro per creare un intero ecosistema di mobilità.

Con questa visione di smart mobility costruita intorno al network UAM-PBV-Hub, Hyundai ha sottolineato il suo impegno per offrire ai clienti una mobilità senza soluzione di continuità e un’esperienza differenziata.

“Per le nostre soluzioni di smart mobility abbiamo considerato ciò che conta veramente nelle città e nella vita delle persone”, ha affermato Euisun Chung, Vice Presidente Esecutivo di Hyundai Motor Group.

“Lo UAM, il PBV e l’Hub rivitalizzeranno le città rimuovendo i confini urbani, dando alle persone il tempo di perseguire i loro obiettivi e creando comunità diverse. Il nostro obiettivo è quello di contribuire a costruire città del futuro dinamiche che mettano l’uomo al centro, continuando nel nostro impegno a contribuire al progresso dell’umanità. Il CES 2020 è solo l’inizio, continueremo a realizzare questa nostra visione”.