Hyundai i30, la media coreana sempre più europea

di Gian Primo Quagliano

“Progettata nel centro tecnico di Hyundai Motor Europe di Rüsselsheim (Germania), prodotta a Nošovice (Repubblica Ceca) e testata sul mitico circuito del Nürburgring, la terza generazione di i30 nasce proprio nelle infrastrutture installate da Hyundai in Europa negli ultimi 25 anni. Ha l’obiettivo di continuare il successo delle due precedenti versioni di i30, commercializzate in oltre 800.000 esemplari nel vecchio continente fin dal 2008″. Hyundai pone questa importante premessa nella sua comunicazione relativa alla New Generation i30, sicuramente la più europea fra le coreane.

 

Nuova identity 

La firma stilistica di Hyundai sulla nuova i30 emerge con una bella e grintosa calandra, non troppo invadente ma sufficiente a esprimere un temperamento decisamente dinamico e riconoscibile. Rispetto alla serie precedente la nuova generazione, nella versione a cinque porte da poco disponibile sul nostro mercato, cresce in lunghezza (da 4,30 a 4,34 metri) e in larghezza (da 1,78 a 1,79), ma è leggermente più bassa (da 1,47 a 1,45) così da apparire ben attaccata al terreno. In Europa il design è diventato il primo motivo di acquisto di una Hyundai e quindi a Rüesselsheim si sono impegnati al massimo per conquistare gli automobilisti del Vecchio Continente.

 

 

Un ambiente tutto nuovo 

La linea degli interni di i30 è pulita, con un layout a sviluppo orizzontale che aumenta la sensazione di spazio e trasmette un’eleganza sobria, attenta all’ergonomia. Anche i designer di Hyundai, in linea con le tendenze del mercato, hanno messo al centro lo schermo che oggi non è più soltanto collegato a navigatore ed eventuali telecamere, ma che è divenuto lo strumento attraverso il quale il guidatore e i passeggeri dialogano con la vettura e il mondo esterno. Su i30 si tratta di un touchscreen da 8” (optional) collocato sul cruscotto, in posizione tale da ridurre al minimo la distrazione del guidatore. I sedili e il divano posteriore sono ben disegnati per offrire un equilibrato comfort ed essere pronti a trattenere il corpo quando la guida si fa più sportiva, una piacevole tentazione alla quale si prestano bene i propulsori scelti per la gamma della nuova Hyundai. La capacità di carico offre una capienza da 395 a 1.300 litri e con un’apertura che consente di trasportare anche gli sci.

 

Al volante

Sulla nuova i30 debutta uninnovativa motorizzazione a benzina, un tre cilindri da un litro con tecnologia T-GDI che aumenta le prestazioni riducendo i consumi. Hyundai mette a disposizione anche una motorizzazione diesel che è in grado di far fronte a tutte le necessità. Sono infatti tre le versioni dell’1.6 l CRDi fra le quali scegliere: 95, 110 e 136 CV. Abbiamo provato la versione da 110 CV che si è dimostrata un ottimo compromesso fra piacere di guida e sportività. Questo risultato è raggiunto anche grazie alle tante migliorie che gli ingegneri hanno apportato al telaio della vettura (con sospensioni Multilink per l’asse posteriore) che assorbe con dolcezza le asperità del terreno ma sfodera la giusta rigidità nelle curve più impegnative. L’abbinamento ideale è con il cambio a doppia frizione 7DCT, una trasmissione automatica progettata e costruita da Hyundai: una delle migliori a doppia frizione oggi disponibili. 

 

 

Connettività e sicurezza 

Su nuova i30 troviamo una dotazione molto ricca in fatto di connettività, ma l’auto, per un uso business, va dotata di un importante optional: il navigatore touchscreen da 8”. Scegliendo questa seconda opzione, il guidatore potrà utilizzare il proprio smartphone sia sfruttando Apple CarPlay che Android Auto. Inoltre, la connettività seamless permette a tutti gli occupanti di rimanere sempre connessi – con il conducente che può concentrarsi comunque sulla guida. Ricco è l’equipaggiamento di sicurezza attivaper la quale troviamo già di serie: sistema di oscuramento automatico dei fari abbaglianti (HBA), Frenata d’Emergenza Autonoma con riconoscimento veicoli (AEB) e Allarme di Collisione (FCWS), Sistema di Mantenimento della Carreggiata (LKAS) e, novità assoluta nella gamma Hyundai, il Driver Attention Alert (DAA). In aggiunta alla dotazione di serie si può abbinare il Safety Pack che include: AEB con riconoscimento dei pedoni, Advanced Cruise Control adattivo (ASCC – solo con cambio DCT), Sistema di Rilevamento dei limiti di velocità (SLIF), Rilevatore dell’Angolo Cieco (BSD), Avviso di Possibili Urti Posteriori (RCTA).

 

Guarda il video: HYUNDAI i30 – TEST DRIVE