Hyundai aumenta la produzione di Kona Electric per l’Europa

Con questa decisione Hyundai si pone l’obiettivo di ridurre drasticamente i tempi di consegna del modello nel nostro continente.

Con la domanda di veicoli a emissioni zero in continuo aumento, Hyundai ha annunciato che triplicherà la disponibilità di Kona Electric per i clienti in Europa. A partire da marzo 2020, infatti, l’azienda inizierà la produzione di Kona Electric nel suo impianto in Repubblica Ceca, oltre ad aumentare la già esistente fornitura dallo stabilimento di Ulsan in Corea del Sud. Questo ridurrà notevolmente i tempi di consegna del modello in Europa.

La decisione di produrre la Kona Electric anche in Europa è stata presa per soddisfare al meglio le richieste dei clienti europei di Hyundai. Dall’arrivo del modello sul mercato nel 2018, la domanda di Kona Electric ha superato le aspettative e l’aumento di capacità è volto a tenere il passo con la richiesta del mercato.

Per il 2020, Hyundai renderà disponibili per i clienti europei 80.000 unità di veicoli a emissioni zero, che comprendono Kona Electric, Ioniq Electric e Nexo, veicolo a celle a combustibile di idrogeno. Con questo sviluppo, Hyundai prevede di diventare il più grande produttore di veicoli a emissioni zero in Europa nel 2020.

“Stiamo ascoltando i nostri clienti e abbiamo preso questa decisione per soddisfare la crescente domanda dei nostri veicoli elettrici. Con sempre più persone che si preoccupano dell’impatto della loro auto sull’ambiente, vediamo un enorme potenziale per i veicoli elettrici nel mercato europeo”, ha dichiarato Dong Woo Choi, Presidente e CEO di Hyundai Motor Europe. “Questa azione riflette la nostra mentalità volta al progresso e rafforzerà la nostra posizione di leader nella mobilità futura.”